Categorie
life style

Il Salone internazionale della Lingerie compie 50 anni e… sfida la crisi

PARIGI – Un’edizione speciale quella del Salone internazionale della Lingerie che avrà luogo dal 19 al 21 Gennaio prossimi alla Porta di Varsailles: non solo infatti l’evento festeggerà il 50 esimo anniversario della sua nascita ma, a quanto pare, c’è molta probabilità che sarà anche un “buon” compleanno, viste le preiscrizioni all’evento dei venditori al dettaglio, in continuo aumento.

Una vera e propria sfida alla cupezza di questi tempi, dunque.

“Il salone si annuncia di successo”, afferma il suo direttore generale, Séverine Marchesi. “A date comparabili registriamo un bell’aumento delle preregistrazioni dei dettaglianti provenienti dalla Francia, dagli Stati Uniti, dall’Italia e persino dal Canada”, spiega Marchesi.

Nel gennaio 2012 il SIL ha avuto 18.600 visitatori, una cifra stabile. Un primo indicatore positivo che non sorprende affatto Séverine Marchesi, malgrado il contesto economico: “Avvertiamo il bisogno di soluzioni, di aiuto nel comprendere meglio il contesto, per essere più creativi, da parte di chi lavora nella distribuzione al dettaglio. Hanno bisogno di fare il pieno di energia e di nuove idee”.

Anche quest’anno saranno presenti 550 marchi di lingerie, homewear e nightwear che si riuniranno nel padiglione 1 del Parc des Expositions. Ma qualche bell’arrivo (o ritorno) preannuncia un buon successo della manifestazione. Esporrà per la prima volta l’americana DKNY e ci sarà il gruppo Bendon che presenterà i marchi Stella Mc Cartney e Elle Macpherson Intimates. Ma anche altri debutti sono molto attesi, come quello di Playboy e Oups, da parte del gruppo Wolf Lingerie; e ancora Kookaï Lingerie la cui licenza è stata acquisita da Steffi Lingerie. Novità anche in alta gamma per la presenza, per la prima volta, della nuova griffe Made in FranceMonette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.