Non soffrire di mal da pc? Questione di distanze, pause, luci e colori

Italia, paese più infettato dal web: virus in una mail su 177

WASHINGTON – Usiamo tutti, o quasi, il computer. Spesso, tra lavoro e svago, ci passiamo davanti molte ore. Per questo è importante proteggere la vista.

Uno studio condotto dall’American Academy of Optometry ha scoperto che stare molto davanti ad un monitori acceso non genera solo fastidi temporanei, ma può produrre conseguenze a cui poi è quasi impossibile rimediare. Bastano due ore al giorno perché inizino a manifestarsi le prime problematiche.

Per questo è importante seguire alcuni consigli pratici per cercare di evitare tutte le conseguenze negative di una vita tecnologica.

Innanzitutto è utile mantenere pulito lo schermo del pc per non dover sforzare la vista. Meglio se lo sfondo del computer è su tonalità grigie, che riposano gli occhi.

La distanza ideale, poi, dovrebbe coincidere con quella di un vostro braccio. L’altezza, invece, dovrebbe superare di poco il livello dei vostri occhi.

La tastiera dovrebbe trovarsi ad un’altezza tale da permettere alle vostre spalle di stare rilassate, ai vostri gomiti di essere un po’ aperti, ma non troppo.

Importante poi fare delle pause di due minuti circa ogni mezz’ora.

 

Potrebbero interessarti anche...