Invitati ad un matrimonio: i 5 errori da non fare

Invitati ad un matrimonio: i 5 errori da non fare

5 Febbraio 2014 - di Claudia Montanari

ROMA – Anche se il maltempo non fa propriamente pensare ai fiori d’arancio, a breve comincerà la stagione dei matrimoni, da sempre occasione non solo di gioia, ma anche di enormi figuracce!



Da invitati, i modi per rovinare un matrimonio sono veramente tanti, quasi sempre involontariamente; se però ci teniamo a non rovinare il rapporto con gli sposi e a non essere ricordati per sempre come i guastafeste della situazione, è bene rispettare alcune semplici regole che ci permetteranno di godere della festa e di essere fieri di noi stessi.

Anche se oggi il matrimonio si può declinare in mille modi diversi e sono ormai lontani i tempi in cui il binomio chiesa/ristorante era l’unico possibile, vi sono tuttavia dei principi intramontabili ai quali bisognerebbe attenersi e che sicuramente sono richiesti da tutti, anche dalla coppia di sposi più trasgressiva che ci sia; fra i tanti passi falsi che si possono commettere, ecco dunque i 5 errori più clamorosi da evitare quando si partecipa ad un matrimonio:

– Ubriacarsi senza ritegno. Sia che a sposarsi sia un vostro parente stretto, sia che si tratti di un collega, la sobrietà dovrebbe sempre venire al primo posto. Ubriacarsi ad un banchetto di nozze non solo vi farà perdere il controllo, causando imbarazzo negli sposi, ma vi farà apparire anche come un disadattato/a sociale incapace di relazionarsi in modo normale ad una festa.

– Vestirsi di bianco o in modo troppo eccentrico. A meno che non sappiate per certo che la sposa vestirà un abito di un altro colore, il bianco dovrebbe essere assolutamente scartato per una questione di buon gusto. Lo stesso discorso vale per tutte quelle mise azzardate ed eccentriche che, diciamocelo francamente, raramente donano e al massimo sono adatte ad una festa in discoteca.

– Fare battute sul passato sentimentale degli sposi. Questo è uno di quei classici errori che spesso vengono commessi con leggerezza, credendo di far ridere senza rendersi conto invece di creare imbarazzo e forse anche sofferenza. Anche se avete una grande intimità con gli sposi, evitate di raccontare quanti amanti ha avuto lei o quanto sia stato sempre traditore lui: ve ne saranno grati in molti.

– Fare avances sessuali ad altri invitati. Per molti partecipare ad un matrimonio è anche un’occasione per fare nuovi incontri; fin qui niente di male, a patto però di non passare la giornata a provarci palesemente con l’invitato di turno, che magari è anche impegnato.

– Criticare il banchetto o la funzione religiosa. Qualunque sia la vostra visione della vita o i vostri gusti in materia di cibo e ricevimenti, nel momento in cui partecipate ad una festa dovete accettarla per quella che è, evitando battutine sarcastiche o critiche sull’organizzazione o sulle scelte religiose. Se proprio pensate di non potercela fare, forse è meglio che restiate a casa vostra, dove potrete dar sfogo liberamente alle vostre idee.

– Discutere coi parenti. I matrimoni sono spesso un’occasione per incontrare parenti che di solito non si vedono. Trasformare però questa possibilità in un campo di battaglia in cui scontrarsi a suon di recriminazioni o battutine è da cafoni, e non va fatto.

Una volta analizzati i peggiori errori da evitare quando si è invitati ad un matrimonio, resta da chiarire qual è l’atteggiamento migliore da avere per fare bella figura e per onorare la felicità di chi vi ha invitato; molto spesso questo coincide semplicemente col mettersi nei panni degli sposi e comportarsi di conseguenza… Buon matrimonio!