Rucola, l’insalata più ricca di proprietà nutritive (e povera di calorie)

ROMA – Anche d’inverno a volte può venire voglia di una bella insalata, magari per evitare un piatto di pasta o un panino al bar, o, la sera, per mangiare qualcosa di sano anche quando non si ha voglia di cucinare.

Tra le insalate ce n’è una che è probabilmente la più ricca di vitamine: la rucola, o rughetta. 

Le sue foglie dentellate hanno un sapore molto più forte delle altre insalate, quasi piccanti. Si possono mangiare sia crude, in insalata, appunto, sia cotte, sotto forma di pesto o insieme ai pomodorini pachino per una pastasciutta o una pizza.

La sua ricchezza nutritiva è ancora più evidente se si pensa che tra gli antichi era apprezzata soprattutto come erba medicinale, per le sue proprietà depurative, diuretiche, stimolanti e digestive.

Ricca di sali minerali e vitamina C, la rucola aiuta il lavoro del fegato e combatte il meteorismo, cioè la presenza di gas nell’intestino.

Quest’insalata è ricca di calcio e fosforo, e contiene anche quantità di vitamina A, vitamina E, vitamine del gruppo B e beta carotene.

Oltre a curare la tosse nervosa, grazie alle sue proprietà rilassanti, un recente studio ne ha dimostrati i benefici contro l’ulcera, e in generale nella protezione dello stomaco.

Pochissime, poi, le calorie: solo 30 per 100 grammi di rucola.

Potrebbero interessarti anche...