Categorie
benessere

La mancanza di vitamina D può influire sul nostro peso?

Più volte abbiamo parlato dell’importanza della Vitamina D per la nostra salute. Un suo deficit può causare notevoli problemi al nostro organismo. Per questo motivo, è un nutriente di cui dobbiamo tenere conto e che non deve mancare nella nostra dieta.

Le vitamine sono nutrienti che il nostro corpo non può produrre, quindi devono essere incorporate nella dieta. Tuttavia, sia la vitamina D che la A possono essere prodotte da diversi processi metabolici. Il corpo umano produce vitamina D in risposta all’esposizione al sole, ma la sua quantità può essere stimolata anche aumentando cibi che ne sono ricchi o aggiungendo integratori specifici.

Leggi anche:  Vitamina D, a cosa serve e dove si trova: i cibi

La vitamina D è correlata al sovrappeso?

Ma forse non hai mai sentito parlare della possibile relazione, in base alle conclusioni di alcuni studi, tra carenza di vitamina D e sovrappeso. In uno studio condotto presso la Leiden Medical Center University in Olanda, gli esperti hanno osservato i dati di migliaia di uomini e donne di età compresa tra i 45 ei 65 anni e, soprattutto, hanno preso in considerazione il grasso totale. Nello specifico, il grasso sottocutaneo addominale, viscerale (tessuto adiposo intorno agli organi) e grasso del fegato. Il tutto tenendo ovviamente conto di variabili come alcol ingerito, fumo, etnia, malattie croniche e attività fisica.

Secondo i risultati, le donne con più grasso addominale avevano un basso contenuto di questa vitamina. E negli uomini, allo stesso modo, questo deficit era legato ad un più alto contenuto di grasso addominale ed epatico.

Questa ricerca ha quindi evidenziato una correlazione tra livelli corretti di Vitamina D e grasso addominale.

Perché esiste questa relazione?

Hola ha chiesto il parere della dottoressa Meritxell Martí Meritxell. E’ possibile che questa relazione sia dovuta alla caratteristica di questa vitamina di poter ridurre la formazione di cellule adipose nel corpo, nonché di ridurre l’accumulo di questi adipociti.

“La vitamina D aiuta a migliorare i livelli di serotonina, che contribuisce a migliorare l’umore e soprattutto il sonno. Migliorando il tuo umore, puoi controllare l’ansia per il cibo e aumentare la sensazione di sazietà. Questo si traduce in una diminuzione del sovrappeso e in una diminuzione dell’apporto calorico” spiega l’esperta.

D’altra parte, livelli corretti di questa vitamina sono associati a livelli più alti di testosterone, che possono aiutarti a perdere peso e diminuire la quantità di grasso corporeo immagazzinato. Alti livelli di testosterone aiutano ad aumentare il tono metabolico, consumando così più calorie e diminuendo la formazione di nuove cellule adipose nel corpo. 

Leggi anche:  Questo è ciò che può accaderti se assumi troppa vitamina D, A, E o K

Fonti naturali di questa vitamina

Tieni presente che possiamo aumentare i livelli di questa vitamina includendo determinati alimenti nella dieta , come i seguenti:

-Olio di pesce grasso, come il salmone, le sarde o il tonno.
-Carne rossa.
-Fegato.
-Tuorlo.
-Formaggio.
-Alimenti arricchiti in vitamina D come alcuni tipi di latte o cereali.