Categorie
benessere

Saltare la colazione può aiutarti per perdere peso? I pro e i contro

Probabilmente hai sentito dire che saltare la colazione è sempre una cattiva abitudine. Il ragionamento alla base di questo consiglio secolare è relativamente semplice: fare colazione è la prima opportunità della giornata per fornire energia al nostro corpo. E, se la salti, potresti sentirti stanco, arrabbiato e finire per mangiare di più e male. Ma con l’aumento della tendenza al digiuno intermittente, saltare la colazione è diventato più comune e alcuni lo considerano una strategia per perdere peso.

Quindi, può essere opportuno saltarla e risparmiare le calorie? Ecco cosa devi sapere.

La scienza dietro all’abitudine di saltare la colazione

Approfondendo le nostre conoscenze sulla ricerca scientifica, in realtà la relazione tra le colazioni e controllo del peso è per lo più inconcludente. Per ogni studio che suggerisce che fare colazione è  associato a un peso corporeo inferiore, probabilmente ne troverai un altro che afferma che farla non ha  alcun effetto significativo  sulla perdita di peso.

In una  meta-analisi di studi randomizzati e controllati sulla colazione, i ricercatori hanno analizzato come le colazioni influissero sulla gestione del peso rispetto al saltarle.

Hanno esaminato 13 studi pubblicati tra il 1990 e il 2018 e hanno notato un maggiore apporto energetico giornaliero totale tra i partecipanti che la facevano. La loro conclusione: “L’aggiunta della colazione potrebbe non essere una buona strategia per la perdita di peso, indipendentemente dall’abitudine consolidata di farla”.

Ma prima di fare questa scelta, è importante considerare i limiti di questi studi. Poiché l’analisi includeva solo studi che dichiaravano l’assunzione di energia o il peso come risultato, i ricercatori potrebbero aver trascurato gli studi che non riportavano questi risultati perché non erano significativi.

Inoltre, sono stati esaminati solo gli studi a breve termine, della durata da 24 ore a 16 settimane. Questi tempi più brevi rendono difficile trarre conclusioni chiare sulla relazione tra il saltare la colazione, l’assunzione di energia totale e variazione di peso.

Quello che mangi è importante

Un’altra limitazione: la meta-analisi non ha considerato ciò che  i partecipanti allo studio mangiavano. E questo è un dettaglio importante, perché chi negli studi mangiava a colazione, non sempre sceglieva opzioni ottimali. In uno studio per esempio si faceva riferimento a cereali di riso croccanti, pane bianco, burro, marmellata di fragole e succo d’arancia. Un altro studio ha preso in considerazione alcuni partecipanti che mangiavano cereali e biscotti ricoperti di cioccolato.

Leggi anche: Colazione, 6 modifiche che ti aiutano a dimagrire

In particolare, non sembra esserci alcuno studio incentrato su  colazioni ad alto contenuto proteico, anche se la ricerca suggerisce che questo tipo di diete sono  benefiche per la perdita di peso e il mantenimento.

La scelta di una colazione sana è fondamentale se la gestione del peso è uno dei tuoi obiettivi. 

Dovresti saltare la colazione?

In sostanza, questa revisione non offre alcuna prova conclusiva che fare colazione provochi un aumento di peso o che saltarla porti alla perdita di peso. Inoltre, potresti perdere alcuni potenziali benefici per la salute se la mattina non mangi.

Le linee guida nazionali incoraggiano a fare almeno un piccolo spuntino equilibrato la mattina. Questo aiuterà a svegliare il metabolismo e ottenere l’energia necessaria per affrontare la giornata.

Inoltre, ricorda che nessun modo di mangiare funziona per tutti. Se ti piace fare colazione,  continua a farla. Se preferisci saltarla e questo funziona per te, fallo.