Fare colazione alle 11 potrebbe essere la chiave per perdere peso

Fare colazione alle 11 potrebbe essere la chiave per perdere peso

15 Giugno 2022 - di Silvia

La colazione resta uno dei punti più discussi di una dieta dimagrante. Al di là del tipo di cibo che viene consumato, in questi ultimi anni c’è stato l’avvento del digiuno intermittente, che ha messo in dubbio il primo pasto della giornata stesso. Secondo Tim Spector, professore di epidemiologia genetica al King’s College di Londra, il momento migliore per fare colazione sarebbe alle 11:00. Questo perché la maggior parte delle persone ora cena molto più tardi rispetto alle generazioni precedenti e smette di mangiare intorno alle 21:00. Una colazione alle 11:00 è l’unico modo per raggiungere 14 ore di digiuno, che l’evidenza suggerisce essere più salutare per il metabolismo e la perdita di peso. Seguire la strategia per alcuni mesi potrebbe aiutare le persone a perdere tra 2 kg e 5 kg.

“Penso che dobbiamo ripensare che tutte le cose che ci hanno detto non sono salutari, perché stanno uscendo così tante nuove scienze”, ha detto Spector. “Ci sono ancora persone, in particolare nel nord dell’Inghilterra, che mangiano prima, ma in generale ci siamo spostati verso abitudini alimentari continentali, cenando molto più tardi come le persone in Spagna e in Italia”.

“Anche coloro che non lo fanno possono finire per fare spuntini fino alle 21:00, rendendo difficile il raggiungimento di un periodo di digiuno di 14 ore. C’è un semplice cambiamento che le persone possono apportare, spostando la colazione dalle 8:00 alle 11:00, che in realtà è più efficace delle diete a digiuno più alla moda come quella 5:2.”.

Lo studio che sottolinea l’importanza della colazione.

Fare una buona prima colazione contribuisce a bruciare calorie e a migliorare il metabolismo. La conferma è arrivata con un studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, condotto da Juliane Richter dell’Università di Lubecca in Germania. Lo studio è “una ulteriore prova dell’importanza di questo pasto, anche per i 23 milioni di italiani a dieta che tendono, secondo una recente ricerca dell’Osservatorio Doxa/UnionFood, a sottostimare l’importanza di questo pasto”. Fonte: Daily Mail e Ansa. Foto di Aline Ponce da Pixabay.

Tags