Categorie
benessere

Nutrizione: sei linee guida per aiutarti a controllare la fame

Sappiamo tutti quanto sia complicato tante volte riuscire a controllare la fame. Tenere sotto controllo la voglia di cibo che ci ‘attacca’ in alcuni momenti della giornata, e che si manifesta in modo più acuto in quei periodi dell’anno in cui vogliamo riacquistare buone abitudini alimentari.

Ecco alcuni consigli pratici che, aggiunti alla tua forza di volontà, potrebbero aiutarti nel tuo obiettivo di controllare la fame e riprendere le tue buone abitudini alimentari.

Fame reale o immaginaria?

Esistono due tipi di fame, quella che risponde a un bisogno fisiologico di mangiare cibo (fame fisica o reale) e quella che risponde a fattori emotivi o ambientali come, ad esempio, ansia, stress, noia, incontri sociali, ecc (fame psicologica o non reale). Per questo motivo, imparare a distinguere tra vera fame e semplice desiderio è molto importante. Perché mangiare per assicurare al tuo corpo i giusti nutrienti è importante per la tua salute, mentre farlo per altri motivi può portare ad un consumo eccessivo di cibi e al sovrappeso. Quindi, se la fame “bussa alla tua porta”, prima prova a identificare se si tratti dell’una o dell’altra.

Quando mangi non fare nient’altro

Siediti e mangia, senza pensare a fare nient’altro. Niente tv, niente smartphone, niente lettura. Se trovi difficoltà, potrebbe essere un segno che il piacere che provi mangiando è legato ad altre attività e non risponde alla soddisfazione della vera fame.

Dì addio alla fretta

Mangiare troppo velocemente impedisce al controllo interno del corpo di farti sapere quando hai mangiato a sufficienza. Questo può portarti a mangiare troppo. Se mangi lentamente, masticando bene il cibo, riuscirai a capire quando il tuo corpo ti darà segni di sazietà (di solito circa 20 minuti dopo aver iniziato a mangiare).

Leggi anche: Dieta, 6 consigli per combattere la fame nervosa e perdere peso più facilmente

Se mangi cinque volte al giorno … fallo bene!

Sempre più nutrizionisti mettono in dubbio l’importanza di mangiare più volte al giorno come misura per aiutare a controllare la fame e il peso. Una linea guida molto diffusa negli ultimi anni per quanto riguarda le raccomandazioni nutrizionali, oggi messa in discussione da molti operatori sanitari. In questa presentazione, ad esempio, il prestigioso dietologo-nutrizionista Aitor Sánchez spiega molto bene la questione. L’esperto sostiene che la cosa importante non è quante volte mangiamo al giorno ma la qualità del cibo che decidiamo di introdurre in quei pasti. Quindi se, nel tuo caso, mangiare qualcosa a metà mattina o a metà pomeriggio ti aiuta a controllare l’appetito, fallo senza problemi. Ma opta sempre per i cibi giusti: frutta fresca, frutta secca, yogurt naturali non zuccherati, ecc.

Ogni volta che puoi, mangia nello stesso posto

Scegli un posto nella tua casa che utilizzerai per mangiare e non utilizzarlo per nessun altro scopo. Ciò renderà meno probabile che stuzzicherai mentre fai altre cose. La pianificazione e le routine di solito funzionano molto bene quando si tratta di abitudini alimentari.

Metti nel piatto solo quello che mangerai

Questo ti aiuterà a controllare meglio quello che mangi. Se mangi a casa, servi il piatto in cucina e non portare l’intera pentola a tavola. Così eviterai più facilmente la tentazione di fare il bis.