benessere

3 infusi energizzanti per una carica di energia positiva

tisana mattutina

Con l’arrivo di settembre, è molto comune andare incontro a stress, demotivazione e “burnout da rientro”. Oltre a una dieta ricca di nutrienti e a un regolare esercizio fisico, anche alcuni infusi energizzanti possono aiutarci a combattere stanchezza e mancanza di energia, tipiche di questo momento dell’anno. Con il ritorno alla routine quotidiana, è importante dare al nostro corpo un periodo di adattamento per tornare a recuperare ritmi e orari.

Una dieta sana, ricca di nutrienti e di vitamine e sali ci aiuta a combattere stanchezza e stress da rientro. Anche mantenere una vita attiva è un buon modo per non cedere alla demotivazione. Infine, possiamo affidarci ad alcuni infusi energizzanti che, con le loro proprietà benefiche, ci danno una mano contro stress e mancanza di energia.

Leggi anche: Ti spieghiamo perché dovresti includere questi infusi nella tua colazione.

3 infusi energizzanti contro la stanchezza

Rhodiola: Si tratta di una pianta utilizzata per combattere la stanchezza o l’astenia, in quanto aiuta a ridurre la fatica e migliora le capacità fisiche e mentali, agendo come stimolante energetico. È stato dimostrato che l’estratto di rhodiola migliora le prestazioni mentali nelle persone con affaticamento legato allo stress. In particolare sulla capacità di concentrazione, e diminuisce i livelli di cortisolo e i sintomi associati nei pazienti con sindrome da stanchezza cronica. Oltre all’infuso di Rhodiola, esistono in commercio diverse tisane che contengono questo ingrediente e anche integratori.

Guaranà: il guaranà è una pianta medicinale che contiene caffeina nel suo semeprovocare una stimolazione generale dell’intero organismo. Il suo effetto è quasi immediato, il che lo rende il rimedio ideale per le persone che hanno bisogno di energia all’istante.

Ginseng + Eleuterococco: Una combinazione di Ginseng ed Eleuterococco ti aiuterà a combattere la fatica e a migliorare la concentrazione. Ci sono molti studi clinici che dimostrano che il ginseng migliora la memoria, la capacità di apprendimento, l’attenzione e l’umore. Se a questa pianta aggiungiamo gli effetti positivi dell’eleuterococco per migliorare la resistenza allo stress e stimolare l’attenzione e la concentrazione, potenziando le prestazioni mentali, avremo una delle migliori combinazioni che si possano adottare per affrontare il ritorno al lavoro.