La Maskne è realtà: ecco come combattere brufoli e irritazioni da mascherina

ragazza con mascherina

Come se i brufoli da stress non fossero già abbastanza noiosi, ci si mettono anche quelli da mascherina.

Alla fine, hai acquistato o realizzato la tua mascherina e l’hai diligentemente indossata negli ultimi due mesi. Ora, all’improvviso, stai combattendo contro nuovi nemici: brufoli e irritazioni.

Probabilmente hai a che fare con la maskne, un termine nuovo che indica tutti i problemi della pelle derivati dall’uso della mascherina.

CORRELATO: Dalla skincare al make-up, la beauty FAQ per sopravvivere alla mascherina.

Come suggerisce il nome, “maskne” non è altro che l’acne causata indossando la mascherina.

È stato osservato che indossare le mascherine protettive causa la formazione di acne e dermatiti, anche gravi, concentrate nelle zone coperte dal dispositivo.

Il dermatologo Dendy Engelman , MD di New York, spiega a inStyle:

“La maskne è nota anche come acne meccanica, un tipo fisico di acne che deriva da eccessivo attrito e sfregamento. Potresti averlo persino provato indossando occhiali da sole nei sudati mesi estivi”.

Il dermatologo Tiffany J. Libby , MD, assistente professore di dermatologia alla Brown University, spiega:

“Il dispositivo di protezione copre buona parte del viso e sfregando nelle zone di contatto impedisce alla pelle di respirare. Nel caso di lesioni da attrito, i germi e lo sporco possono penetrare in profondità nella pelle, aggravando le problematiche”.

“Noterai questi sfoghi su tutta la zona in cui si trova la mascherina: naso, mento, guance. Si possono formare punti neri, punti bianchi, brufoli e persino abrasioni, irritazioni e cisti” spiega Engelman.

Fino ad ora, chi ne subiva maggiormente gli effetti, per l’utilizzo prolungato del dispositivo, sono stati i professionisti sanitari, medici e infermieri costretti ad indossarla per molte ore al giorno.

Ma ora che le mascherine stanno diventando parte della vita quotidiana per tutti noi, i dermatologi sono subissati da richieste, domande e appuntamenti per questo nuovo problema della cura della pelle.

“Vedo che questi problemi sorgono non solo con i miei pazienti, ma anche con il mio staff e i miei colleghi”, aggiunge il dott. Libby.

CORRELATO: Questo balsamo stick protegge la pelle dalle mascherine

Ovviamente, la maskne diventa un problema ancora più serio in estate, quando tendiamo a sudare di più.

Fortunatamente, puoi apportare alcune semplici modifiche alla tua routine di cura della pelle per combattere gli sfoghi delle mascherine e lenire le irritazione. Gioca d’anticipo e segui i consigli degli esperti e dei dermatologi sui prodotti efficaci di cui fare scorta.

Lavati il ​​viso prima e dopo aver indossato una mascherina

“Come diligentemente hai imparato a lavarti spesso le mani durante il giorno, evitando di toccarti il viso il più possibile, dovresti ricordarti di lavare anche il viso con un detergente delicato prima di applicare la mascherina. Questo, per prevenire l’accumulo di batteri sotto il dispositivo” afferma il Dr. Engelman.

CORRELATO: Questo detergente viso per la pelle secca è la risposta a tutti i tuoi problemi.

“Consiglio di lavare il viso la mattina con un detergente al perossido di benzoile, una volta al giorno, per combattere i batteri e rimuovere il sebo in eccesso”, afferma il dott. Libby. “Adoro il detergente profondo giornaliero Differin che contiene il 5% di perossido di benzoile, che è efficace quanto concentrazioni più elevate ma più delicato”.

In italia purtroppo il Differin non è venduto, ma un buon sostituto potrebbe essere il Benzac Clean, che contiene anch’esso il 5% di benzoile.


BENZAC CLEAN

Entrambi i dermatologi, poi, consigliano Cetaphil Gentle Skin Cleanser , che può essere usato anche senza acqua. Se hai la pelle irritata o sensibile, passa delicatamente un batuffolo di cotone con il detergente sulla pelle, suggerisce il dott. Libby.

Cetaphil Cleanser, contro acne da mascherina

CETAPHIL

Usa un esfoliante chimico

I trattamenti a base di perossido di benzoile o acido salicilico aiutano a combattere i punti bianchi una volta formati,  ma gli esfolianti chimici, che rimuovono le cellule morte dalla superficie della pelle, sono la chiave per prevenire la formazione di brufoli e acne, afferma Engelman.

Il dermatologo suggerisce di scegliere un esfoliante con acido salicilico. Per esempio, puoi optare per l’esfoliante Paula’s Choice, tra i più quotati su amazon.it, da usare un paio di volte a settimana.

esfoliante contro acne da mascherina

PAULA’S CHOISE

Applica una crema idratante lenitiva

Dopo la pulizia, ricordati di idratare la pelle senza appesantirla. “Suggerisco una crema idratante delicata, senza profumo e non comedogena come la lozione idratante quotidiana Cetaphil , che è formulata con acido ialuronico per aiutare a idratare, lenire e ripristinare la barriera protettiva della pelle”, afferma Dr Libby.

Cetaphil Daily Hydrating Lotion

CETAPHIL

Abbandona i fondotinta pesanti

Il Dr. Engelman suggerisce di abbandonare le basi make-up pesanti, sopratutto durante i mesi estivi, che favoriscono ulteriormente la formazione di batteri. Invece, opta per una crema idratante colorata o una crema solare colorata.

Ma non dimenticare l’SPF

“Anche se i nostro viso sarà per lo più coperto dalle mascherine, altre aree sono ancora esposte, quindi è meglio applicare uno strato uniforme di SPF come passaggio finale alla routine mattutina”, afferma il dott. Libby. 

Cerca opzioni non comedogeniche e senza olio. “Mi piacciono le creme minerali, poiché l’ossido di zinco è un anti-irritante e ha proprietà antimicrobiche, entrambe adatte a tipi di pelle sensibili all’acne e sensibili”, aggiunge.

Mascherina, crea una barriera fisica

Dopo la detersione e l’idratazione, aggiungi un balsamo idratante che faccia da protezione. Calmerà la pelle screpolata, ma creerà anche una barriera per evitare la diffusione di batteri, afferma il Dr. Engelman.

Lava la maschera in tessuto ogni volta che la indossi

Se indossi una maschera in tessuto, dovresti lavarla dopo ogni. singola. volta. che la indossi.

Questo è importante per la tua salute: non sai con quali tipi di batteri è entrata in contatto la mascherina, e non vuoi che i germi si diffondano tra naso e bocca. Ma è anche utile per tenere a bada la maskne.

Ogni prodotto che proponiamo è stato selezionato e recensito in modo indipendente dal nostro team editoriale. Se effettui un acquisto utilizzando i link inclusi, potremmo guadagnare delle commissioni.

Foto in evidenza by engin akyurt on Unsplash

Potrebbero interessarti anche...