Weight Watchers, è morta l’ideatrice della dieta di Kim Kardashian

Weight Watchers, è morta l'ideatrice della dieta di Kim Kardashian

NEW YORK  –  E’ divenuta una vera celebrità per aver aiutato persone di tutto il mondo a dimagrire: Jean Nidetch, la donna che ha creato la dieta Weight Watchers, è morta il 29 aprile nella sua casa in Florida, vicino a Fort Lauderdale. Aveva 91 anni.

L’anziana signora è stata per decenni il volto pubblico della dieta che tra i suoi seguaci ha anche star come Kim Kardashian, Jessica Simpson e Jennifer Hudson, portando avanti il suo messaggio più famoso, ossia che la gestione del proprio peso è “un compito” che dura tutta la vita.

La dieta ideata da Nidetch è infatti un metodo finalizzato al dimagrimento e al mantenimento del peso ideale, un programma incentrato sull’educazione alimentare e sull’adozione di uno stile di vita più sano. Nel 1961, quando ebbe l’idea rivoluzionaria che sarebbe divenuta nota in tutto il mondo, Jean sapeva molto bene cosa volesse dire affrontare una dieta perché era stata in sovrappeso fin dall’infanzia.

Così cominciò a seguire una serie di suggerimenti come non saltare i pasti, mangiare pesce cinque volte alla settimana, due pezzi di pane e due bicchieri di latte scremato al giorno, tanta frutta e verdura. La prima settimana riuscì a perdere circa un chilo, e così invitò a casa sua nel Queens sei amici in sovrappeso per condividere ciò che aveva imparato e discutere di dieta comodamente seduti sul divano.

Nel 1963 Nidetch fondò la Weight Watchers International, l’anno dopo la dieta divenne un grande successo e la fondatrice scrisse un libro che vendette milioni di copie. Quando, nel 1978, decise di cedere la società alla H.J. Heinz Co, incassò 71 milioni di dollari, ma rimase anche in seguito il volto pubblico della dieta da lei fondata e resa famosa nel mondo.

Potrebbero interessarti anche...