Categorie
tv

Valentina Acciardi, concorrente GF senza braccio: “Io ci rido su”

ROMA – La 13esima edizione del Grande Fratello è iniziata lunedì 3 marzo e, tra i concorrenti, vi è una ragazza che ha fatto già molto parlare di sé. Si chiama Valentina Acciardi, ha 33 anni ed è una ragazza molto bella che fin da quando era bimba ha basato la sua vita sull’aspetto fisico. Almeno, fino a 10 anni fa quando Valentina ha perso un braccio, amputatole a seguito di un incidente stradale. Da quel giorno la vita di Valentina è inesorabilmente cambiata. La ragazza ha dovuto ricominciare con una vita completamente diversa. Con coraggio ed intraprendenza Valentina è riuscita ad accettare la menomazione, ha imparato a muoversi e a giostrarsi nella vita quotidiana con un corpo completamente differente da quello che aveva prima.

Valentina in queste ore si è raccontata alle compagne della Casa ed ha dimostrato spigliatezza, gioia di vivere e dedizione. Ha raccontato alle altre concorrenti che all’inizio è stata dura ma che poi, grazie anche all’aiuto delle persone che le sono state vicino, per lei è iniziata una vita addirittura migliore della precedente. Ha incoraggiato le altre ragazze della Casa a cercare di essere il più naturali possibili, rassicurandole sul fatto che lei stessa è la prima a ridere e scherzare in merito alla propria menomazione:

“All’inizio le persone che avevo attorno avevano paura a parlare. Capitava che, parlando con linguaggio comune, mi dicevano “vuoi una mano” e poi li vedevo raggelare a causa della gaffe. Ma io sono la prima a scherzaci su e spesso rispondo “No, con una mano che ci faccio, magari dammi tutto il braccio”.

Valentina Acciardi è una ragazza molto forte. Ha imparato, negli anni, a compiere le azioni quotidiane come truccarsi, lavarsi, vestirsi o pettinarsi con un solo braccio.

Valentina ha raccontato che, grazie alla sua famiglia e a chi le è stato vicino, è riuscita a mettere insieme i pezzi della sua vita e a ricominciare:

“Con il tempo ho capito che la vita ti toglie ma ti restituisce in altra forma. Il prezzo da pagare è stato il mio braccio ma la Valentina di oggi mi piace molto più di quella di prima”.

Attualmente lavora nella direzione sanitaria di un ospedale e ha ricominciato a studiare psicologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.