Da New Girl a Bridesmaids, la comicità americana è donna

Zooey Deschanel 01

ROMA- La radio pubblica Usa, la Npr, ha dichiarato di recente come il 2011 sia stato “l’anno del trionfo delle donne divertenti” per quanto riguarda la tv americana e non.

In effetti, basta vedere il successo di Zooey Deschanel nella serie tv “New Girl”, in cui recita il ruolo di una giovane donna che si è appena trasferita in un appartamento in affitto con tre uomini dopo una storia finita male. Stravagante,  bohémienne, sincera e anche un tantino “goffa”, Zooey Deschanel è la “donna simbolo del trend delle donne divertenti”. Così divertente e “sbarazzina”, che ha conquistato anche le copertine delle riviste femminili, come quella del numero di febbraio di “Allure” con la scritta: “la tipa stramba più carina di Hollywood”

Un altro esempio di successo per il ruolo della donna? “Bridesmaids”, (in Italia, “Le amiche della sposa”). Una commedia di Hollywood con sole donne, che ha avuto l’anno scorso un enorme successo sia di critica che al botteghino (ai Golden Globes era tra i film candidati per migliore commedia o musical). Diciamolo, questo film non è di certo il ritratto della purezza, anzi. Una comicità a tratti volgare, spesso riservata a film maschili, centrato invece su donne indipendenti “con problemi” e “che si comportano male”. Eppure molte registe, attrici e sceneggiatrici, pur non facendo parte del film gli hanno fatto pubblicità, perché, scriveva il “Los Angeles Times”, sperano che un film come questo possa cambiare la tendenza decennale che riducono i ruoli comici femminili a due tipologie, ovvero quella della donna in carriera senza tempo per l’amore o quella della fidanzata/moglie determinata a rovinare il divertimento dei maschi.

Un’attrice che dopo essere apparsa in “Bridesmaids” (nel ruolo della sposa) sta continuando ad avere successo con una serie tv comica è Christina Applegate, in Up All Night. La trama? semplice, una donna in carriera e assistente personale di una specie di clone di Oprah – Maya Rudolph – ha una gravidanza non programmata, dopodiché torna al lavoro mentre il marito resta a casa con la bambina.

Christina Applegate è stata protagonista anche del leggendario programma comico e di varietà della tv Usa “Saturday Night Live”, che è stato il trampolino di lancio per moltissimi comici americani e canadesi, come Eddy Murphy, Bill Murray, Dan Aykroyd, Adam Sandler. Tina Fey, una delle vere regine della “risata femminile” e che ha ideato ed è la protagonista della serie tv “30 Rock”, è stata la prima donna capo-sceneggiatrice di SNL.

Insomma, chi più ne ha più ne metta. E mentre in Italia, come si legge su il “Corriere della Sera”, la donna non è ancora affatto protagonista perchè, spiega Teresa Mannino, “nel nostro Paese la tv è ancora troppo reality e poco realtà” e “quando le donne saranno più protagoniste allora potremo dire di essere una nazione più democratica”, in america vi è una vera e propria… rivincita della donna.

 

Zooey Deschanel

 

Potrebbero interessarti anche...