Da Anna Oxa a Alda D’Eusanio… liti e insulti: il trash della tv insospettabile

Da Anna Oxa a Alda D'Eusanio... liti e insulti: il trash della tv insospettabile

ROMA – Il “trash” sta prendendo piede in televisione, sempre di più e sempre più frequentemente. Lasciamo da parte, per un momento, le trasmissioni che del “trash” ne hanno fatto un punto di forza. Quelle che impostano implicitamente gli ascolti proprio sul cattivo gusto, su insulti, su litigi e quasi risse in diretta. Cosa accade se scene palesemente “sopra le righe” iniziano ad inondare anche trasmissioni del tutto insospettabili? Perché diciamo la verità, Alda D’Eusanio che se ne usciva con una frase infelice durante “La vita in diretta” non ce la saremmo aspettata. In realtà non ci saremmo nemmeno aspettati il teatrino di Anna Oxa durante il programma “Ballando con le stelle” e non tanto per Anna Oxa quanto per il programma.  E invece eccola lì, in piena escandescenza mentre monta una lite degna di quelle tra donne più o meno mature del programma “Uomini e Donne”.

Il fatto è che uno ci si aspetta la bagarre tra Barbara D’Urso e Belen Rodriguez, ma Alda D’Eusanio che se ne esce dicendo «Quella non è vita…» in merito ad un uomo semi paralizzato appena uscito dal coma, che per giunta la sta ascoltando (e capendo) non ce la aspettavamo.

Di momenti sopra le righe e più o meno trash in tv ce ne sono stati sempre e siamo d’accordo. Ma tolte quelle trasmissioni che delle querelle ci hanno impostato gli ascolti, negli ultimi tempi stiamo assistendo sempre di più a scene a dir poco infelici in programmi “insospettabili”.

Alda è finita al centro di una bufera mediatica perché, diciamolo, non denota certo il massimo della delicatezza dichiarare di fronte a migliaia di telespettatori che sarebbe meglio morire piutto­sto che finire come l’uomo uscito dal coma dopo dieci anni e rima­sto disabile grave. E il fatto che l’abbia detto in collegamento proprio con quell’uomo, che la stava ascoltando insieme a tutta la sua famiglia che ha lottato anni per assisterlo, non l’ha certo giustificata. A poco servono le chilometriche frasi di scuse dei due conduttori del programma, Paola Perego e Franco Di Mare, ormai la frittata è fatta. E proprio di frittata si tratta perché se è vero che, in privato, chissà quanti italiani avranno pensato la stessa cosa della D’Eusanio è altrettanto vero che c’è modo e modo per dire le cose e di certo farlo in tv di fronte a migliaia di spettatori non è quello migliore.

Ma non è finita qui perché le parentesi “trash” in programmi insospettabili negli ultimi giorni hanno fatto il pieno. Basti pensare all’imprevedibile sfuriata di Anna Oxa durante “Ballando con le stelle”, uno dei reality che, da sempre, in quanto a eleganza e sobrietà dei contenuti ci tiene. Mai nemmeno una querelle era uscita da quel programma. E invece ci ha pensato Anna Oxa ad infuriarsi contro i giudici, che secondo la cantante non capirebbero  la sua arte e la sua in­terpretazione spirituale della vi­ta. Insomma, lei poi con le scarpette non ci voleva ballare e si è pure rifiutata di esibirsi. Alla fine però il televoto l’ha salvata e non sono mancate polemiche tra gli spettatori.

E come dimenticarsi la bagarre di Bruno Vespa, che ha addirittura telefonato al simbolo della televisione “sopra le righe”, Barbara D’Urso. Il conduttore di “Porta a Porta” ha sentito il bisogno di smentire in diretta le accuse di Stefania Nobile, figlia di Wanna Marchi, secondo cui Vespa non crederebbe alla sua malattia. Alla fine il conduttore ha pure servito uno degli emblemi delle scene trash: irritato, ha buttato giù il telefono.

Ma la tv in questo periodo è un fiume in piena: Simona Ventura su Sky ha abbandonato il palco infuriata contro il pubblico di XFactor che era in disaccordo con lei in merito all’eliminazione della sua band.

Insomma, scene degne degli insulti, delle liti e delle “cafonate” velate o meno, esplicite o no, che in genere siamo soliti vedere in quel di “Uomini e Donne”…

 

Potrebbero interessarti anche...