Dimagrire, hummus alleato ma attenzione a…

dimagrire-salsa-hummus

Quando siamo a dieta e vogliamo dimagrire molti cibi appetitosi sono esclusi dal regime alimentare quotidiano. Trovare cibi che oltre a essere gustosi siano anche sazianti e nutrienti non è sempre facile. Un aiuto arriva dalla cultura gastronomiche del Medio Oriente. In cima alla lista c’è l’hummus, una salsa a base di pasta di ceci.

La salsa è nata in Libano e si è diffusa nei Paesi vicini (Siria, Giordania), ma è ormai un classico anche nelle cucine israeliana e palestinese. Modelle del calibro di Kendall Jenner e Gigi Hadid scelgono questo alimento come spuntino. La seconda lo alterna anche alle carote, che insieme alla salsa fanno parte della sua dieta. Tuttavia, bisogna fare attenzione a quale tipo di hummus si sceglie.

Come si legge sul sito Health, una tazza di ceci pronti contiene 10 grammi di proteine ​​e circa 10 grammi di fibra alimentare, che corrisponde al 40% del target minimo giornaliero. I ceci sono anche ricchi di antiossidanti e altri nutrienti. Uno studio del 2016 ha rilevato che le persone che consumano regolarmente ceci e/o hummus hanno una maggiore assunzione di fibre, folati, magnesio, potassio, ferro e vitamine A, E e C.

Altre ricerche suggeriscono che l’hummus possa essere utile a compensare i picchi di zucchero nel sangue da altri cibi ad alto indice glicemico. Gli autori dello studio hanno confrontato il livello di zucchero nel sangue dei partecipanti ai quali è stato chiesto di mangiare solo pane bianco e ad altri pane bianco con l’hummus. Dalla ricerca è emerso che quelli del secondo gruppo avevano livelli più bassi di zuccheri.

Non tutti gli hummus sono però uguali. Nelle ricette tradizionali, i ceci frullati sono combinati con altri alimenti salutari come olio extravergine di oliva, tahini, aglio e limone. Questo non vale per molti prodotti confezionati, che possono contenere altri tipi di oli e conservanti, se non zuccheri aggiunti. Fondamentale fare attenzione alle etichette.

Potrebbero interessarti anche...