Categorie
Salute

Dieta sana, fagioli neri: perché sono un toccasana

I fagioli, così come i piselli, i ceci o le lenticchie sonno degli alleati della linea perché possono aiutare a perdere peso. Bastano 130 grammi al giorno di queste varietà, che rientrano nell’ambito dei legumi, per ottenere un risultato che sebbene modesto può essere importante in sei settimane: un calo ponderale di 340 grammi senza fare alcun tipo di sforzo ulteriore per ridurre altri cibi.

Come si legge sul sito americano Womenshealthmag, i fagioli neri sono tra i legumi più nutrienti che si possano mangiare. Secondo Annessa Chumbley, consulente nutrizionale per Premier Protein, le loro pelli – chiamate “semi di girasole” – contengono potenti antiossidanti, che sono state associate al minor rischio di avere segni dell’invecchiamento e un rischio più ridotto di cancro. Inoltre, la ricerca del Journal of Agricultural Food Chemistry ha identificato i fagioli neri come i più antiossidanti rispetto a qualsiasi altro fagiolo.

In una tazza di fagioli neri ci sono quindici grammi di proteine ​​e quindici grammi di fibre. Una combinazione funzionale per mantenerti più piena, più a lungo. Se stai seguendo una dieta a basso indice glicemico, i fagioli neri sono l’ideale. Contengono l’amido resistente, che passa attraverso l’intestino tenue in gran parte non digerito e aiuta a prevenire l’aumento dei livelli di zucchero nel sangue. Questo potrebbe essere molto utile anche per chi è diabetico e cerca alimenti a basso indice glicemico.

Ma i fagioli neri possono anche tenere sotto controllo la salute del cuore abbassando il colesterolo. Elevate quantità di fibra solubile presenti nei fagioli neri hanno dimostrato di aiutare a ridurre il colesterolo LDL (cattivo). Per quanto riguarda le quantità, potreste mangiarli anche tutti i giorni, circa mezzo bicchiere, evitando di condirli con salse o altri alimenti che li rendano più grassi. L’olio d’oliva è sempre un’ottima alternativa, essendo un alimento dalle mille proprietà.