Categorie
moda

Milano Fashion Week 2020 tra novità e grandi assenti

Torna dopo lo stop dovuto al Covid la Milano Fashion Week. La nuova edizione delle sfilate milanesi è in programma dal 22 al 28 settembre e si dividerà tra digitale e format tradizionale tra grandi ritorni, molte novità e alcune pesanti assenze.

I numeri della Milano Fashion Week

La Milano Fashion Week dell’autunno 2020 prevede 64 sfilate, di cui 23 in presenza e 41 online. 39 sfilate dedicate alla moda donna e 4 alla moda uomo. Inoltre, sono in programma 19 sfilate co-ed (ovvero presentazioni di collezioni maschili e femminili della medesima stagione che vengono unite e presentate durante una sola sfilata). Il tutto, per un totale di 159 appuntamenti.

Il ritorno a Milano di Valentino

Tra le novità, la più eclatante e attesa è senza dubbio la presenza in calendario di Valentino, che ha scelto di sfilare eccezionalmente a Milano abbandonando momentaneamente Parigi.

Valentino presenterà una collezione co-ed in calendario domenica 27 settembre.

Le sfilate dal vivo

Di particolare importanza il ritorno nella rassegna ufficiale di Dolce&Gabbana, di Blumarine con la direzione creativa di Nicola Brognano, e Francesca Liberatore.

Chi ha scelto la presentazione online e lo sbarco di Armani in tv

Shuting Qiu, Emilio Pucci, Elisabetta Franchi e Andrea Pompilio saranno presenti alla Milano Fashion Week in forma digitale.

In tanti hanno scelto infatti di continuare ancora a sfilare a porte chiuse, a partire da Armani, che andrà in tv con la prima linea e presenterà con un video la linea Emporio.

Scelta digitale anche per Prada con il debutto, il 24 settembre, di Raf Simons alla co-direzione creativa a fianco di Miuccia Prada.

Gucci grande assente

Nonostante i grandi ritorni, la Milano Fashion Week dell’autunno 2020 dovrà fare i conti con alcune grandi assenze.

Gucci ha infatti deciso di bypassare la kermesse, optando per un momento di pausa.

Alessandro Michele ha fatto sapere a luglio scorso, con una lunga lettera, che avrebbe ripensato a tutto il calendario Gucci, prediligendo due eventi l’anno e abbandonando le diverse collezioni cruise, pre-fall, spring-summer, fall-winter.

Oltre Gucci, non figurano in calendario Bottega Veneta e Missoni. Angela Missoni aveva già che a settembre il brand non avrebbe sfilato. 

Dove vedere le sfilate della Milano Fashion Week

Le sfilate della Milano Fashion Week potranno essere viste sulla piattaforma di camera moda. Sarà raggiungibile in tutto il mondo, compreso il Giappone e la Cina.

La kermesse potrà essere seguita anche attraverso Facebook, Youtube, Instagra.