Alviero Martini presenta la sua prima collezione Underwear Donna

Alviero Martini presenta la sua prima collezione Underwear Donna

7 Gennaio 2022 - di Silvia

Alviero Martini 1 A Classe presenta la sua prima collezione Underwear, un compendio di pezzi raffinati e trasversali pensati per donne contemporanee. Il punto di partenza è sempre quello dell’iconica stampa Geo, declinata in questo caso secondo un gusto ricercato e femminile che si accosta a una palette di colori tenui ed eleganti.



I set lingerie si declinano nelle sfumature essenziali del black&white, profilate con l’intramontabile stampa del marchio, e hanno una vestibilità confortevole e avvolgente pensata per accarezzare il corpo, sostenerlo ed esaltarlo. Ai toni minimal si aggiungono proposte statement come il set con reggiseno push up e brasiliana in un’elegante sfumatura di rosso, o ancora il completo in tulle composto da reggiseno e slip, con stampa Geo all-over, da abbinare alla sottoveste in tulle ton-sur-ton.

La collezione si compone inoltre di pigiamini corti, vestaglie effetto silk e camicie da notte, sempre nelle sfumature del nero e del bianco e impreziosite da sottili profili in stampa Geo che aggiungono un touch assolutamente riconoscibile, ricercato e contemporaneo.

Con questa prima collezione Underwear SS 22, Alviero Martini 1A Classe si propone di esplorare un’inedita categoria di prodotto che permette di avvicinarsi ancora di più al mondo delle donne, vestendole con una lingerie in microfibra effetto piuma, leggera, confortevole e trasversale. Un intimo comfy e femminile, caratterizzato dal touch inconfondibile e sofisticato della stampa Geo, rende la prima collezione Underwear SS 22 di Alviero Martini 1 A Classe un mix&match di capi pensati per accompagnare le donne durante tutta la giornata.

Alviero Martini, come è nata la sua passione per borse e carte geografiche.

In un’intervista a Wondernetmag.com, lo stilista ha parlato della sua passione per ciò che crea. “Quando a otto anni mia zia mi chiese cosa avrei fatto da grande. Le risposi ‘qualcosa di unico che non ha mai fatto nessuno’. Non sapevo cosa, ma volevo fosse lontano dai campi dove ero nato. Avevo lanciato all’universo una frase potente che mi sono portato dietro per anni, ma questo qualcosa di unico non riusciva a prendere forma. Si è concretizzato trent’anni dopo: creare borse con le carte geografiche. Quel qualcosa di unico che non aveva mai fatto nessuno era lo stilista viaggiatore”. 

Tags