Rosalinda Celentano e Simona Borioni: amore difficile tra famiglia e pregiudizi

Rosalinda Celentano e Simona Borioni: amore difficile tra famiglia e pregiudizi

ROMA – È arrivato il momento, per loro. A due anni di distanza dalle ormai famose foto uscite su tutti i giornali di gossip, Rosalinda Celentano e Simona Borioni parlano pubblicamente del loro amore. Attraverso una intervista a cuore aperto rilasciata a Vanity Fair Rosalinda e Simona si raccontano. E raccontano del loro amore perché anche solo un ragazzino gay decida di non uccidersi”.

Un’amore forte quello tra Rosalinda e Simona, sbocciato nel 1991 quando si sono incontrate per la prima volta, durante un evento di beneficenza, in montagna:

Sto uscendo dal ristorante – racconta Rosalinda – la vedo entrare, i nostri occhi si toccano, è accompagnata dal suo fidanzato di allora (Franco Oppini, ndr) e di colpo, senza preavviso, partono i tamburi in petto. Mi chiedo: ma che cos’è?”.

Era come un richiamorisponde immediatamente Simona:

“Mi sono voltata, l’ho sezionata con lo sguardo mentre si allontanava: la schiena, il passo, il collo. Mi era sconosciuta e familiare insieme. Sentivo il desiderio di avvicinarla, di avvicinarmi, ma anche la paura, perché non mi era mai successo. Sono una ragazza, è una ragazza, che mi prende?”.

Poi, le presentazioni durante il concerto. Si siedono vicine. Rosalinda dice a Simona: “Sei Bellissima”. E l’attrice le risponde “Anche tu”.

Poi, parlando delle difficoltà che hanno avuto nel rivelare il loro rapporto alle persone care. La Borioni ha rivelato che per lei è stato più facile spiegare il suo sentimento al figlio (che ora ha 12 anni) che ai genitori. Certo, il problema più grande lo hanno avuto quando sono apparse su tutti i giornali di gossip quelle foto “rubate” mentre Rosalinda e Simona, nascoste nella penombra, in una macchina si stavano scambiando baci appassionati. Simona racconta:

“Mio padre, tassista, mi ha educata all’onestà. Mia madre è di salute molto fragile. Non mi perdono di aver dato ai miei questo dispiacere. I vicini li hanno svegliati, la mattina in cui sono uscite quelle foto. Hanno detto loro che dovevo vergognarmi. Io ho provato a inventarmi una bugia, mia madre mi ha zittita: ‘Non voglio entrarci né sapere. Bada a proteggere Samuele’”.

Eppure, proprio con il figlio Samuele le cose sono andate bene da subito:

Le butta le braccia al collo – racconta Simona parlando del rapporto che il ragazzino ha con la Celentano – quando va in tournée si lamenta perché gli manca e chiede quando torna. A scuola spera che non lo prendano in giro, poi però mi dice: ‘Mamma, se ti dovessi mai sposare, prometti che lo farai con Rosalinda’”.

E, in effetti, non è escluso che ciò non possa accadere:

“Vorremmo farlo in Italia. Una festa con gli amici, a piedi nudi, al mare. Spediremo il primo invito a Papa Francesco”. 

Anche i genitori di Rosalinda, Adriano Celentano e Claudia Mori, sono a conoscenza della relazione della figlia. Ed è stato grazie anche all’aiuto di mamma e papà che Simona è riuscita a gestire la dipendenza dall’alcool cui era caduta Rosalinda:

“Se squillava il telefonino – racconta – avevo il terrore che mi stessero chiamando per dirmi che aveva battuto la testa contro uno spigolo fatale”.

E la Celentano ribadisce:

Non voglio più toccare un bicchiereA 45 anni so che se sono nata un girino di sei mesi, e non sono ancora morta, un motivo c’è. (…) Se sono rimasta in piedi, è stato per incontrarla”.

Certo, per Rosalinda affrontare con i genitori la sua omosessualità non è stato semplice:

Oggi i miei hanno fatto un salto in avanti, soprattutto dopo che sono finita in comunità, ma a 18 anni dovetti scappare di casa. Mia madre era autoritaria, severa. Mi sorprese a baciare un’amica. Pianse, mi chiese dove avesse sbagliato, disse: piuttosto che una figlia “così” – ma usò quel termine per me orrendo che è “lesbica” – meglio una stanza vuota. Disse pure che a darmi il resto ci avrebbe pensato mio padre in villa. La punizione fu dura. Mi consegnò anche una lettera di venti pagine che partiva da Adamo ed Eva e dalla religione per decidere che ero un’anormale”.

Ma niente e nessuno ha potuto mai arginare il forte sentimento tra Rosalinda e Simona. E l’attrice stessa, dopotutto, confessa:

“Rosalinda riunisce in un solo corpo tutte le donne e gli uomini che avrei voluto avere”.

Potrebbero interessarti anche...