Melissa Satta e Boateng sposi. Con tanto di anello di fidanzamento. E Bobo Vieri?

Melissa Satta e Boateng

MILANO – L’amore è cieco, l’amore non ha età… quante ce ne sono di frasi d’amore che puntualmente, o per un motivo o per l’altro, i personaggi famosi confermano. Tranne Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore che, per loro, l’amore è palesemente sia cieco sia senza età. Si scherza, suvvia.

Insomma, tra un matrimonio lampo sferrato a luglio da Aida Yespica con Leonardo Gonzales, che, tra l’altro, si diceva fosse già finito ma poi Aida ha rassicurato tutti dichiarandosi ancora felicemente innamorata e che lo status su Facebook da sposata a single lo aveva cambiato solo per non far sapere i fatti suoi in giro. In effetti è noto come il settimanale nazionale “Chi”, che al momento del fatto aveva documentato il matrimonio della soubrette con tanto di foto ed editoriale, in realtà è il diario segreto di Aida e non lo legge nessuno.

Dicevamo, tra il matrimonio lampo di Aida e quello a super sorpresa dell’attrice Blake Lively con l’attore Ryan Reynold perché, si sa, a Hollywood fanno le cose in grande e se sei un’attrice venticinquenne all’apice della tua carriera non è che puoi permettere che arzilli nonnetti come Brad Pitt e Jennifer Aniston ti oscurino la scena a colpi di “si lo voglio” sferrati per primi.

Insomma, tra tutto questo via vai di matrimoni, di si, di no, di si però le mutande te le lavi da solo, di forse però devi accettare Scientology, ecco che spunta la categoria che, diciamolo, è rimasta assopita per tutta l’estate: la velina. Si vabbè, qualche gossip qui e li, ma niente di serio.

Così ci pensa niente meno che la “regina” delle veline (dopo la Canalis, s’intende) Melissa Satta a rendere giustizia gossippara alla categoria perché non è che qui si sta a pettinare le bambole (o a mettere lo smalto ai criceti, come preferite) e sferra il colpo micidiale con tanto di editoriale documentato anche su Vanity Fair (poi non venisse a dire che voleva tenerli segreti, i fatti suoi) intitolato: “Satta – Boateng, questo anello vuol dire famiglia”.

A parte che a me, donna comune, mi si sono strabuzzati gli occhi a vedere l’anello regalatole dal fidanzato con i suoi 1,8 carati, con il suo colore F (che vuol dire puro) e con l’inconfondibile griffe di Damiani e, diciamocelo, anche tutte le mie amiche “conviventi incallite” diventerebbero improvvisamente materne e pro matrimonio, con quell’anello.

Per farla breve, Melissa Satta e il campione di calcio (credo che quando diventi velina insieme al contratto a Striscia la Notizia ti facciano firmare quello di fidanzamento con esemplari maschili di categorie calcistiche) Prince Boateng annunciano che si sentono pronti per sposarsi e fare una famiglia.

Poi, per essere sicura che la notizia faccia proprio colpo, sferra la mossa mortale (un po’ la “mossa della gru” della situazione,  quella finale di Katate Kid rimasta nella storia) : “lui vorrebbe un figlio da me… e io non fatico a pensarmi madre”. Ecco, l’ha detto.

E ora vaglielo a dire a tutte le donne che Vanity Fair o Chi non lo comprano proprio sempre, e magari erano rimaste che era ancora innamorata persa di Vieri. Perché io, che Vanity Fair me lo compro, me lo ricordo che era solo l’anno scorso quando sulle stesse copertine appariva triste e scottata e parlava ancora di Bobo.

Che dire, che fortuna che hanno queste veline. Riescono a trovare “l’uomo della loro vita” con la stessa frequenza in cui io cambio calzini la mattina…. e giuro che me li cambio.

 

Potrebbero interessarti anche...