Categorie
gossip

Kate Middleton compra un passeggino azzurro: figlio sarà maschio?

LONSRA – Che in Inghilterra basti un capello fuori posto della Regina per scatenare i Book Makers è cosa nota. E così è bastato apprendere la notizia secondo cui la Duchessa di Cambridge Kate Middleton avrebbe acquistato un passeggino azzurro, per far scattare il toto bebè in Gran Bretagna: il figlio sarà maschio?

L’attenzione, quindi, è tutta puntata sulla giovane famiglia Windsor, che proprio oggi 29 Aprile festeggia il secondo anniversario di nozze, sul “pancino” di Kate, sempre più visibile, e sull’erede. Erede che oggi più che mai potrebbe essere un maschietto.

È stata la stessa duchessa, nel corso di una cerimonia con le vedove di militari, a rivelare di aver scelto un passeggino azzurro e del marchio Bugaboo, lo stesso preferito dall’attrice Sienna Miller. Costa fra le 500 e le mille sterline e di solito, ha sottolineato il Mail on Sunday, chi non conosce il sesso del proprio bambino lo acquista in colori neutri, come il beige o il nero. Azzurro e rosa, invece, sono destinati ai genitori che conoscono già il sesso del piccolo.

Tuttavia, i duchi hanno affermato più volte di non sapere se il bimbo maschio o femmina. Kate lo ha detto nuovamente proprio durante la cerimonia in cui ha rivelato il particolare del passeggino. Al soldato Lee Wheeler, 29 anni, che le poneva la domanda fatidica, se sarà maschio o femmina. Lei ha risposto, con tanto di sorriso: “Non lo sappiamo ancora. Io vorrei avere un bimbo mentre William vorrebbe una bimba”.

La coppia reale per lo meno ha già una serie di possibili nomi fra cui scegliere. Nella lista di Will e Kate ci sarebbero Alexandra o Elisabeth, in onore della nonna, per una femmina, e George per il maschietto. Il mese scorso Kate si era lasciata sfuggire un lapsus che aveva dato adito alla convinzione che potesse trattarsi d’una femminuccia. Avrebbe detto, riferendosi a un orsacchiotto che le aveva regalato una donna: ”Grazie, lo daro’ a mia fi… ” – in inglese ‘Thank you, I’ll take that to my d… dove ‘d’ sta per ‘daughter’, figlia – troncando subito la frase.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.