Trancetti con Namelaka allo Yogurt e Mascarpone

Trancetti con Namelaka allo Yogurt e Mascarpone

Roma – Trancetti con Namelaka allo Yogurt e Mascarpone.

Teresa Pirito ci presenta i Trancetti con Namelaka allo Yogurt e Mascarpone, un delizioso dolce di sua creazione ispirato al Maestro Antonio Bachour.

Amo le creazioni di Antonio Bachour, un pastry chef americano di una creatività straordinaria, ma non ho ancora acquistato nessuno dei suoi libri, perché sono in inglese, ma seguo con ammirazione le sue opere d’arte sui social. Il dolce che vorrei realizzare é uno dei suoi, ma non ho la ricetta…so solo la descrizione del dolce: “creme fraiche with coconut whipped panna cotta and raspberry” (credo sia una crema cheesecake con panna cotta di panna montata di cocco e lamponi).  Ispirata da Antonio Bachour nella composizione estetica del dolce, assemblo quella che é l’idea del mio dolce e nascono questi trancetti con namelaka al cioccolato bianco e mascarpone.

Tempo di realizzazione.
2 ore + tempi di congelamento.

Grado di difficoltà.
Impegnativo.

Ingredienti.
Per il brownies al cioccolato bianco.
150 g di cioccolato bianco.
260 g di burro.
150 g di zucchero semolato.
150 g di farina.
140 g di farina di mandorle.
260 g di uova intere.
1 baccello di vaniglia.
Buccia di un limone grattugiata fine.
5 g di lievito per dolci.
Per la namelaka allo yogurt e mascarpone (di Omar Busi).
150 g di yogurt intero.
350 g di panna fresca 35% M.G.
63 g di zucchero a velo.
6 g di gelatina in fogli (oppure in polvere).
175 g di cioccolato bianco.
125 g di mascarpone.
1 baccello di vaniglia.
Per la copertura.
500 g di cioccolato bianco.
Colorante rosso in polvere alimentare liposolubile q.b.
Fragole liofilizzate q.b.

Procedimento.

Per il brownies al cioccolato bianco.
Sciogliere nel microonde il cioccolato con il burro. Montare le uova con lo zucchero e la vaniglia, dopo di che aggiungere il cioccolato fuso con il burro. Quando il composto è omogeneo aggiungere la farina setacciata con il lievito, mescolando con una spatola di silicone dall’alto verso il basso. Infine aggiungere la farina di mandorle, sempre mescolando dal dall’alto verso il basso e la scorza di limone grattugiata fine. Cuocere 180°C, in una teglia precedentemente imburrata ed infarinata (io ho usato una cornice 30×30 cm), per circa mezz’ora. Il brownies è cotto quando è dorato in superficie e facendo la prova con lo stecchino dentro è asciutto. Sformare dalla teglia, far raffreddare e poi mettere in congelatore.

Per la namelaka allo yogurt e mascarpone (di Omar Busi).
Sciogliere il cioccolato bianco al microonde o bagnomaria e portarlo ad una temperatura di 40°C, dopo di che scaldare lo yogurt ad una temperatura di 20°C, mescolare entrambi gli ingredienti e fare una ganache. A parte mescolare il mascarpone con lo zucchero a velo, nel frattempo mettere in ammollo la gelatina in fogli. Aggiungere alla ganache, il composto di mascarpone e zucchero e la gelatina dopo averla strizzata e riscaldata nel microonde per farla sciogliere. In ultimo inserire la polpa di vaniglia e la panna liquida ad una temperatura di 5°C circa. Mettere la namelaka in frigo.

Per la copertura.
Sciogliere nel microonde il cioccolato bianco e portarlo ad una temperatura di 40°C, aggiungere il colorante alimentare per portarlo alla colorazione desiderata ed aggiungere le fragole liofilizzate. Usare ad una temperatura di 28/30°C.

Assemblaggio.
Togliere il brownies dal congelatore, aiutarsi con una riga e ritagliare dei trancetti della misura 10×3 cm, passarli nella copertura di cioccolato e metterli su una carta vassoio coperto di carta forno.

Dopo di che passarli in congelatore per 10/15 minuti in modo che la copertura indurisca.

Quando sono pronti, montare con la frusta in planetaria la namelaka al cioccolato bianco e mascarpone, per ammorbidirla e procedere con la decorazione. Io ho usato per decorarli una bocchetta da saint’honoré, dei frutti di bosco e delle margherite di pasta di zucchero che ho preparato il giorno prima.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci” 

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Teresa Pirito.

Mi chiamo Teresa Pirito ed ho 43 anni. Nella vita mi occupo di Finanza, sono responsabile amministrativo di un gruppo di società. Nel 2013 mi sono appassionata alla pasticceria per uscire dalla routine del mio lavoro e dare spazio alla mia creatività. Ho cominciato a frequentare qualche corso di pasticceria e letto tanti libri dei grandi maestri della pasticceria. Da poco ho deciso di aprire un blog dal nome Golden Bridge Pastry, dove condividere le ricette e le mie creazioni.

Potete trovare Teresa nel suo blog “Golden Bridge Pastry”

Teresa Pirito

Teresa Pirito

.

.

Per tante altre ricette visita anche la nostra Pagina Facebook “Lady Kitchen in cucina con Ladyblitz” cliccando QUI  e metti MI PIACE.

like

Potrebbero interessarti anche...