Categorie
cucina

Sentimento, spazio, gelosia… 6 motivi per “rompere” col tuo ristorante

ROMA – E’ difficile dire addio a un ristorante che conosci e ami da molto tempo. Ma quali sono i motivi che spingono un cliente a “rompere” col proprio ristorante tanto amato? Zagat, sito e guida internazionale ai locali e al cibo elenca gli 8 buoni motivi per dire addio, definitivamente, a un ristorante. 

Fine di un sentimento culinario. Forse il più grande motivo per cui si verificano rotture tra cliente e ristorante è legato a un notevole calo nella qualità del cibo. Un nuovo proprietario o chef prende il sopravvento, e l’antica magia semplicemente non c’è più. Alla fine, è necessario raccogliere i pezzi e andare avanti con la tua vita.

Non sei tu, sono io. A volte un ristorante non fa assolutamente nulla di male, siete voi che state cambiando, per cui non siete più attratti dal vostro ex grande amore. Meglio cambiare subito.

Addio relazione a distanza. I ristoranti si spostano, e così fanno le persone. Ma quando vi allontanate troppo è il momento di farla finita. A meno che, naturalmente, il cibo non sia così speciale da reggere il peso di una relazione a distanza.

Ho bisogno del mio spazio. A volte il richiamo del cibo non vale il fastidio di finire rinchiusi, stipati in uno spazio minuscolo in cui spostandosi si teme di rovesciare la bottiglia del tavolo accanto. Ampi spazi.

Come puoi dirmi questo? Un membro del personale dice o fa qualcosa di così imperdonabile e scortese? Noi tutti diciamo brutte cose per la rabbia, ma in questo caso, sarà impossibile perdonare e dimenticare.

E’ come se non mi conosci nemmeno. Non c’è niente di peggio di quando il tuo ristorante preferito assume nuovo personale o il personale che attualmente conosciamo se ne va. A volte la metà della magia del mangiare fuori sta nel collegamento di un luogo con la sua gente. Addio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.