Risotto con barbabietola rossa e gorgonzola. La ricetta

15 Marzo 2022 - di mlantermino

IN CUCINA CON LADYBLITZ
Rubrica a cura di Manuela Lantermino



Profumato ed intrigante, questo risotto con barbabietola rossa e gorgonzola conquista al primo assaggio per la sua delicata bontà.

Semplice e veloce da fare, con le normali barbabietole o “rape” rosse vendute già cotte, sempre disponibili e dalle numerose proprietà benefiche. Il segreto per un’ottima riuscita è quello di osservare le quantità indicate!

Ricetta di Piero Benigni

Ingredienti per 2 persone

  • 160 g riso Carnaroli
  • 180 g barbabietole (rosse, già cotte)
  • 75 g salsiccia
  • 30 g gorgonzola (dolce)
  • 30 g parmigiano
  • 15 g burro
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai olio di oliva
  • 1 litro brodo vegetale
  • 1 bicchiere vino bianco secco
  • q.b. paprika (aggiunta a piacere)

Procedimento

Preparare un litro o poco più di brodo vegetale perfettamente salato e mantenerlo sul fuoco affinché mantenga un dolce bollore fino a quando inizierete a tirare il risotto. Fare a dadini minuti la barbabietola e tritare finemente lo scalogno. Disfare la salsiccia con la forchetta. Pesare e tenere pronti riso, vino, burro, parmigiano e gorgonzola.

Mettere lo scalogno a soffriggere in una casseruola con 2 cucchiai di olio di oliva, rimestare spesso facendo attenzione che non si bruci. Dopo 5 minuti aggiungere la salsiccia, mescolare e fare cuocere per altri 5 minuti.

 

Aggiungere il riso, alzare la fiamma e farlo tostare per circa 3 minuti, fino a quando non avrà un aspetto perlaceo. Versare il vino, farlo sfumare ed assorbire completamente.

Quando il vino sarà evaporato completamente, aggiungere un mestolo di brodo bollente e la barbabietola a dadini. Rimestare, fare prendere il bollore e poi regolare i fuochi, in modo che brodo e risotto sobbollano dolcemente: così dovranno essere per tutta la cottura. Mescolare spesso e man mano che il brodo verrà assorbito, versarne un altro mestolo.

Proseguire così, versando un nuovo mestolo di brodo solo quando quello precedente è stato assorbito del tutto, fino a fine cottura ma con il riso ancora al dente. Il Carnaroli cuoce in circa 16 minuti dall’aggiunta del primo brodo.

Cercare di arrivare a fine cottura con il riso abbastanza asciutto, spegnere la fiamma, aggiungere il burro e i formaggi, mescolare e mantecare per bene, quindi coprire e far riposare per 3 minuti. Scoprire, mescolare e valutare se il risotto è abbastanza morbido e cremoso, aggiungendo, se necessario, poco brodo.

Servire subito spolverando con altro parmigiano e un po’ di paprica dolce o piccante a seconda dei gusti. Ci sta d’incanto!

Questo risotto si conserva 2 giorni in frigo dentro un contenitore chiuso o si può tenere in freezer per un massimo di 3 mesi.

In collaborazione con il Gruppo Facebook  “Quelli che non solo dolci”

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

Chi è Piero Benigni

Piero Benigni, toscano di Arezzo, è un libero professionista con la passione per la cucina, tanto da aprire un suo blog su Giallo Zafferano “La Cucina di Piero” e una pagina Facebook seguita da quasi novemila persone.

Dove potete trovare le ricette di Piero:

Il Blog: https://blog.giallozafferano.it/pierobenigni/

Pagina Facebook : https://www.facebook.com/cucinadipiero/

Segui Ladyblitz su Instagram per tante nuove ricette: In_cucina_con_ladyblitz