Ricette di dolci: brioche alla vaniglia variegate al cacao

Ricette di dolci: brioche alla vaniglia variegate al cacao

ROMA – Delle deliziose brioches alla vaniglia variegate al cacao. Ottime per la colazione, il consiglio è di prepararle la sera prima per poterle poi cuocere e gustarle calde la mattina.

Ingredienti: 80 grammi di zucchero, 300 grammi di farina manitoba, 2 grammi di lievito di birra, un uovo, 125 grammi di latte fresco, vaniglia, 150 grammi di burro, 15 grammi di cacao in polvere

Preparazione:

In una planetaria munita di gancio unite la farina setacciata, il lievito disidratato e il latte, aggiungete poi lo zucchero e l’uovo intero. Azionate e lavorate l’impasto fino ad ottenere una consistenza liscia, quindi incorporate metà dei semi prelevati dalla bacca di vaniglia e il burro ammorbidito in pezzi, aggiungendo il successivo solo dopo il completo assorbimento del precedente. Quando l’impasto risulta abbastanza liscio e omogeneo trasferitelo sul piano di lavoro e maneggiatelo giusto il tempo di dargli una forma sferica, quindi ponetelo a lievitare in luogo tiepido per 2 ore in una ciotola leggermente imburrata e coperta con pellicola trasparente.

Nel frattempo preparate il panetto al cacao. Nella planetaria munita ora di foglia ponete il burro a pezzetti e la farina, quindi aggiungete la polpa rimanente della bacca di vaniglia, il cacao e azionate fino ad ottenere una crema densa e compatta. Avvolgete il panetto al cacao con un foglio di carta da forno e, con l’aiuto di un mattarello, stendetelo per ottenere un rettangolo di 10×15 cm e spesso circa 5 mm. Ponetelo in frigorifero a riposare per almeno 20 minuti. Trascorse le 2 ore prelevate il pastello dal frigorifero, lavoratelo sul piano di lavoro leggermente infarinato e stendetelo col mattarello fino ad ottenere un rettangolo di 12×15 cm.

A questo punto rimuovete la carta forno dal panetto al cacao e sovrapponetelo al centro del pastello steso, tenendo il lato corto a margine del lato lungo dell’impasto sottostante. Procedete con la prima piega a 2, portando i lati corti del pastello al centro in modo da chiudere la sfoglia sul panetto. Stendete l’impasto con il mattarello fino ad ottenere un rettangolo di circa 25×30 cm, procedete poi con una piega a 3: portate nuovamente verso il centro i due lati corti dell’impasto (14) quindi ripiegatelo a metà seguendo lo stesso verso.

Appiattitelo leggermente con il mattarello, avvolgetelo nella pellicola trasparente e fatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Trascorso il tempo necessario stendete l’impasto perpendicolarmente rispetto alla piega precedente, in una sfoglia di 50×20 cm circa. Con un coltellino rifinite i margini della striscia ottenuta e dividetela a metà per ottenere due strisce di 25×20 cm. Arrotolate ora le strisce su se stesse partendo dal lato corto, quindi tagliatele in rondelle spesse circa 5 cm: ne ottenete 8 in tutto. S

pennellate con un po’ di burro ammorbidito i pirottini di alluminio e ponete in ciascuno una rondella di pasta. Ponete tutti i pirottini su una teglia da forno e lasciateli riposare a temperatura ambiente per 10 minuti, dopodiché infornateli in forno statico preriscaldato a 180° per 25 minuti (se ventilato, a 160° per 15 minuti).

Potrebbero interessarti anche...