Quesillo… Il tradizionale dolce venezuelano

Roma – Quesillo… Il tradizionale dolce venezuelano.

Juan Alberto De Lucia ci presenta il Quesillo, tipico dolce del suo paese, il Venezuela.

El Quesillo a vista potrebbe ricordare il Creme Caramel, ma questo delizioso dessert ha caratteristiche proprie e un sapore inconfondibile.

È stata la sua consistenza porosa e traforata a dargli il nome ‘quesillo’, diminutivo della parola spagnola ‘queso’, termine che richiama il formaggio bianco diffuso in tutto il Venezuela.
Si pensa che questo dolce provenga dalle Isole Canarie, dove si preparava con latte e zucchero e non con il latte condensato, che fece la sua apparizione in cucina agli inizi del diciannovesimo secolo.

A seconda della zona geografica, il quesillo venezuelano presenta numerose varianti: con l’aggiunta di cocco grattugiato, di caffè, di liquore. Si può mescolare il latte con il cacao in polvere o addirittura sostituirlo con il succo d’ananas o di altri frutti tropicali.
(Fonte: http://www.vivereperraccontarla.com)

Grado di difficoltà.
Facile.

Ingredienti per stampo da 23 cm.
10 uova.
2 confezioni di latta di latte condensato da circa 400 g.
3 latte di latte fresco intero (riempire per 3 volte la confezione del latte condensato).
2 cucchiai di estratto di vaniglia.
Rhum (facoltativo).

Per il caramello.
4 cucchiai d’acqua.
6 cucchiai di zucchero.

Procedimento.
In una pentola di 23 cm di diametro, versare acqua, zucchero e scaldare fino a caramellare lo zucchero (facendo attenzione a che non bruci perché diventerebbe amaro).
Togliere la pentola dal fuoco e farlo raffreddare assicurandosi che sia ben distribuito lungo tutta la base della pentola.
Versare in un frullatore le uova, il latte condensato, il latte fresco, la vaniglia e se lo si vuole il rhum. Frullare il tutto per 3 minuti.
Versare il composto nella pentola con il caramello e cuocere a bagnomaria (sul fornello oppure in forno a 180°C) per circa 1 ½ – 2 h. da quando inizia a bollire.
Inserire uno stecchino e controllare la cottura. Esso deve uscire quasi asciutto per determinare la cottura del dolce.
Far raffreddare a temperatura ambiente per poi metterlo in frigo preferibilmente per una notte intera.
Capovolgerlo in un piatto da portata per poi servirlo.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook  “Quelli che non solo dolci”

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Juan Alberto De Lucia.

Mi chiamo Juan Alberto De Lucia, sono nato a Caracas (Venezuela) 44 anni fa e li ho vissuto per 17 anni, dopo di che, essendo di origine italiana, mi sono trasferito in Italia dove ho completato il ciclo di studi. I miei inizi lavorativi sono stati nel campo assicurativo, attualmente mi occupo di distribuzione di prodotti caseari che, qui da noi nel barese, raggiungono l’eccellenza. L’amore per la pasticceria nasce da mia nonna che nel tempo mi ha trasmesso, passione, basi, e ricette che sono stati il bagaglio iniziale per un ricerca sempre più curiosa di ingredienti e tecniche nuove.

Altre ricette di Juan Alberto su Ladyblitz.

Zuccotto Semifreddo al Cacao e Caffè

Juan Alberto De Lucia

Juan Alberto De Lucia

.

QUESILLO Alberto de Lucia

.

Per tante altre ricette visita anche la nostra Pagina Facebook “Lady Kitchen in cucina con Ladyblitz” cliccando QUI e metti MI PIACE.

like

Potrebbero interessarti anche...