Paccheri con sugo di calamari

ROMA – I paccheri sono un formato di pasta trafilata al bronzo tipicamente campana, che per la loro grossa consistenza e intrinseca bontà, sono eccezionali anche se conditi con solo un po’ di burro. Ne esiste anche un’altra versione simile ma più corta, non proprio facile da trovare, analoga per forma a degli anelli di calamari che prende per l’appunto il nome di calamarata. Con la calamarata si prepara l’omonimo primo piatto, molto saporito e condito con un sugo di calamari tagliati ad anelli, che cuocendosi si confondono con la pasta.

Ingredienti:

Aglio, 3 spicchi

Brodo di pesce

Calamari, 500 grammi

Olio extravergine di oliva, mezzo bicchiere

Paccheri, 400 grammi

Peperoncino fresco e piccante

Pomodori ciliegino, 200 grammi

Passata di pomodoro, 200 grammi

Prezzemolo tritato

Vino bianco, mezzo bicchiere

Preparazione:

Per preparare per prima cosa pulite i calamari e tagliateli ad anelli. In un tegame molto ampio fate dorare con l’olio di oliva tre spicchi d’aglio passati nello schiaccia aglio e qualche pezzettino di peperoncino a seconda dei vostri gusti.

Separate gli anelli di calamaro dai tentacoli e fateli scottare velocemente nell’olio sfumando con mezzo bicchiere di vino bianco. Un paio di minuti dovrebbero bastare per dei calamari medi. Togliete gli anelli che se cotti troppo risulterebbero troppo duri, continuando la cottura dei tentacoli, unendovi i pomodorini tagliati in 4 e la passata di pomodoro.

Nel frattempo lessate in acqua salata i paccheri per 8-10 minuti. Quando li scolerete dovranno essere molto al dente. Continuate la cottura unendoli al sugo, un po’ come fareste con un risotto. Man mano che il sugo si asciuga bagnate con un mestolo di fumetto fino a terminarne la cottura.

Qualche istante prima del termine della cottura ponete nella padella gli anelli di calamaro precedentemente messi da parte, mischiate il tutto, spolverizzate di abbondante prezzemolo, mescolate bene il tutto e servite ancora caldo.

Potrebbero interessarti anche...