Noma miglior ristorante al mondo. L’italiano Massimo Bottura è terzo

Noma miglior ristorante al mondo. L’italiano Massimo Bottura è terzo

LONDRA – Il danese Noma di René Redzepi, quello che lo scorso anno ha accidentalmente intossicato 63 clienti, difende il titolo di miglior ristorante al mondo. Lo spiacevole incidente, dovuto alle cattive condizioni di salute di un addetto alla cucina, non ha certo intaccato la reputazione del ristorante più “in” di Copenaghen. Ma sul podio non poteva mancare un italiano: il modenese Massimo Bottura che, per il terzo anno consecutivo, con la sua Osteria Francescana si piazza al terzo posto tra i 50 migliori ristoranti al mondo.

Il Word’s 50 Best Restaurants è un concorso che ogni anno viene organizzato dalla rivista britannica Restaurant e premia i migliori chef del pianeta. La giuria è composta da 900 “esperti” internazionali, tra cui super-cuochi e critici culinari. Ognuno di loro “nomina” sette ristoranti nei quali devono aver mangiato negli ultimi 18 mesi.

Scivola invece al secondo posto quest’anno El Celler de Can Roca a Girona, in Spagna, primo classificato dello scorso anno, scavalcato dalle prelibatezze dello chef Redzepi,che aveva già vinto nel 2010, 2011 e 2012.

Gli altri italiani premiati sono Enrico Crippa del ristorante Piazza Duomo di Alba a Cuneo e i fratelli Alajmo del ristorante Le Calandre a Padova. Rispettivamente al 39/o e al 46/o posto.

Ecco i primi 10 in classifica nel 2014:

1 Noma, Danimarca; 2 El Celler de Can Roca, Spagna; 3 Osteria Francescana, Italia; 4 Eleven Madison Park, Stati Uniti; 5 Dinner by Heston Blumenthal, Gran Bretagna; 6 Mugaritz, Spagna; 7 Dom, Brasile; 8 Arzak, Spagna; 9 Alinea, Stati Uniti; 10 The Ledbury, Gran Bretagna.

Potrebbero interessarti anche...