Gamurgia… La tipica Zuppa lucchese!

Gamurgia... La tipica Zuppa lucchese!

Roma – Gamurgia… La tipica Zuppa lucchese!

La Gamurgia è una squisita zuppa primaverile tipica di Lucca…
A questo punto tutti penserete “Ma siamo a settembre”! E’ giusto, ma è anche vero che oggi tutti gli ingredienti della Gamurgia come carciofi, asparagi, pisellini e fave, sono facilmente reperibili surgelati anche fuori stagione!
Ovviamente non sarà mai come quella fatta con i prodotti freschi appena raccolti e comunque è sempre meglio seguire la stagionalità e possibilmente il km 0… ma se vi venisse voglia di una squisita e fresca zuppa come la Gamurgia, anche fuori stagione, Marirosa Ballati ci insegna a prepararla.

Tempo di realizzazione.
1 ora.

Grado di difficoltà.
Facile.

Ingredienti per circa 6 persone.
5-6 carciofi.
500 g di asparagi.
250 g di pisellini già sgusciati (io uso quelli surgelati).
500 g di fave da sgusciare.
1 cipollina fresca.
300 g macinato.
100 g di bacon affumicato tagliato spesso.

Procedimento.

Fare un brodo di verdure con gli scarti degli asparagi, sedano carota cipolla.
Soffriggere in olio evo la cipollina tritata, se gradito una punta di peperoncino, poi bacon affumicato a dadini e carne macinata.

Bagnare con vino bianco e quando evaporato aggiungere le verdure tagliate a fettine secondo l’ordine di cottura aggiungendo il brodo vegetale poco per volta.
Io metto prima i carciofi poi gli asparagi, i pisellini e le fave.

Cuociono​ velocemente, basta poco tempo di cottura.
Il peso delle verdure è indicativo, se ne può usare più o meno a seconda dei gusti.

Un giro di olio evo a crudo e un crostino di pane ed è pronta.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci” 

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Marirosa Ballati

Mi chiamo Marirosa Ballati, ho 70 anni, pensionata, pisana di nascita e lucchese di adozione. Abito in un piccolo ma delizioso paesino, Vorno, in provincia di Lucca. Ho sempre avuto la passione per la cucina, e da quando sono andata in pensione ho potuto dedicarmici. Abitando in campagna ho anche un forno a legna, che però non uso per i grandi lievitati perché non so gestire la cottura. Non pensavo mai di poter stare ad ammirare gli scaffali delle farine. Nel mio paese ci sono ville antiche comprate da stranieri dove fanno matrimoni da favola e resort. Io ho cucinato in 3 di esse, per il pranzo in autonomia e per la cena a fianco di cuochi di cui uno francese. Ho cucinato per i Tate proprietari della famosa galleria di Londra, per uno dei proprietari della birra Guinness, per una principessa dell’Oman che mi voleva portare nel suo paese, e tanti altri.

Marirosa Ballati

Marirosa Ballati

.

Per tante altre ricette visita anche la nostra Pagina Facebook “Lady Kitchen in cucina con Ladyblitz” cliccando QUI e metti MI PIACE

like

Potrebbero interessarti anche...