Spike Lee: "Nei film americani non c'è la diversità presente negli Usa"

Spike Lee: "Nei film americani non c'è la diversità presente negli Usa"

Park City (Utah) – Spike Lee alla prima del suo nuovo film 'Red Hook summer', presentato al Sundance film festival a Park City nello Utah, ha detto di essere frustrato per la scarsa diversità rappresentata dall'industria dello spettacolo. Lee ha detto ieri che "nelle alte sfere della televisione e degli studios è ancora il 1950. E' Eisenhower". Inoltre, ha sottolineato c'è ancora molto lavoro ancora da fare prima che l'industria cinematografica riesca a riflettere le diversità di razze degli Stati Uniti.

Spike Lee ha riportato i dati dell'ultimo censimento statunitense che metteno in luce che "gli americani bianchi saranno una minoranza entro il 2045 e forse anche prima" e che diversificare la forza lavoro "sarebbe di buon senso per il business" sia per le aziende in generale, sia per le società di intrattenimento.

Potrebbero interessarti anche...