Categorie
cinema

“Più buio di mezzanotte”, il film su Davide, figlio femmina odiato dal padre

ROMA – “Più buio di mezzanotte“, opera prima di Sebastiano Riso, è un film di formazione che si muove con leggerezza attraverso la fragilità del suo protagonista, Davide.

Davide vive a Catania, vorrebbe cantare e ama i ragazzi, ma non è compreso dal padre (Vincenzo Amato)e non è protetto dalla madre (Micaela Ramazzotti); quando scappa di casa, rifugiandosi in un parco di anime perdute, finalmente sembra trovare fiducia, ma il buio della vita lo costringerà a cedere e a scegliere veramente.

Accompagnato dal pop melodico di Donatella Rettore e dalla canzone d’autore di Fabrizio De André (“Princesa“), “Più buio di mezzanotte” si prende il rischio di raccontare con autenticità il percorso spesso accidentato degli adolescenti, mettendo in luce un malessere che c’è e va affrontato; una pellicola delicata e fragile come il suo protagonista, da guardare con attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.