Categorie
cinema

Morto Erland Josephson, attore pupillo di Ingmar Bergman

ROMA – Erland Josephson, l’attore-feticcio di Ingmar Bergman, e’ morto all’eta di 88 anni a Stoccolma, secondo quanto riferiscono organi di stampa che citano la famiglia dell’attore. Josephson, che soffriva da tempo di Parkinson, e’ stato attore, regista ed autore cinematografico ma anche scrittore di poesia e prosa. Quella con Bergman per Josephson e’ stata soprattutto la storia di una lunga amicizia, iniziata da quando erano bambini e mai finita. Gia’ nel 1946 fecero il primo film insieme, poi il teatro, e negli anni seguenti Josephson divento’ l’attore simbolo del cinema di Bergman. Memorabili le sue interpretazioni di Scene da un matrimonio – che nel 1973 porto’ entrambi al successo – a Sinfonia d’autunno, a Fanny e Alexander, a Sarabanda. Ma Josephson non ha lavorato solo con Bergman, e’ stato interprete anche di film firmati da gradi registi come Liliana Cavani, Damiano Damiani, Adreij Tarkovskji, Carlo Lizzani, Giuliano Montaldo, Peter Greenaway e molti altri. Nel 1966 Josephson era succeduto a Bergman come direttore del Teatro drammatico di Stoccolma, incarico che aveva ricoperto fino al 1975.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.