Categorie
cinema

Maps to the Stars con Robert Pattinson, trama e recensione film

ROMA – Accolto con una certa reticenza all’ultimo festival di Cannes, sebbene una delle sue protagoniste, Julianne Moore, si sia aggiudicata il premio per la migliore interpretazione femminile, “Maps to the Stars” è il nuovo film del celebre David Cronemberg, che mai come con questa pellicola ha attratto pareri discordanti.

Giocando questa volta sul grottesco, Cronemberg costruisce una storia corale ambientata a Los Angeles, nel mondo del cinema; fra baby star fresche di rehab, attrici attempate e ciniche, padri spregiudicati e tanti psicofarmaci, si snoda una storia di superficialità e violenza psicologica inaudite, per raccontare e criticare lo squallore umano dello star system.

Grazie ad un cast veramente all’altezza fra cui spicca, oltre alla sempre affascinante Jiulianne Moore, il giovanissimo Evan Bird, e l’ormai famoso attore di Hollywood Robert Pattinson (The Twilight Saga) “Maps to the Stars” riesce a tenere col fiato sospeso lo spettatore fino all’ultima inquadratura, sebbene gli argomenti trattati fatichino a trovare una connotazione universale.

Nella foto: Sarah Gadon, Evan Bird, Robert Pattinson, Mia Wasikowska, Julianne Moore, John Cusack (LaPresse)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.