cinema

“La Mamma Imperfetta” arriva al cinema col suo “Natale frenetico”

"La Mamma Imprefetta" arriva al cinema col suo "Natale frenetico"

ROMA – Com’è Il Natale della Mamma imperfetta? La risposta è persino scontata: uno sfinimento. La vigilia è frenetica, alla ricerca di regali introvabili che i figli hanno chiesto nella letterina a Babbo Natale e di decorazioni originali e con la prospettiva di appuntamenti obbligati, con visite inevitabili ai parenti con i loro presepi perfetti e appartamenti iperdecorati, suocere tra i piedi, invasione di regali improbabili difficili da riciclare se a farli è stato il marito, organizzazione di pranzi e cenoni…Sarà un’impresa cui sopravvivere con il gusto dell’ironia. Uno sfinimento condiviso: siamo tutte mamme imperfette e, con possibili varianti, ci identifichiamo con l’eroina Chiara Guerrieri (Lucia Mascino), ormai diventata un’icona prima sul web (su Corriere.it) e poi in tv nella serie Una mamma imperfetta su Rai2.

La popolarità e la voglia di non lasciare dopo due stagioni questo gruppo guidato da Chiara ha spinto alla realizzazione di un film tematico, un modo per festeggiarne il successo esploso (non per caso) e con un originale processo: web, tv, cinema. Il film s’intitola Il Natale della Mamma Imperfetta, arriva in sala il 17 dicembre, un giorno solo come evento e con l’ingresso gratuito per i bambini e poi su Rai2 il 27 dicembre in prima serata. Prodotto da Indigo Film e 21 con Rai Fiction, il film è di Ivan Cotroneo come la web serie che ha dato inizio a quello che è ormai un piccolo fenomeno.

La storia parte in un piccolo appartamento e un alberello da decorare solo sul davanti per risparmiare tempo e finisce con un ballo notturno in una notte incantata, con Chiara e le sue amiche Marta, Irene, Claudia, Patrizia arrivata da Napoli che finiranno per vivere una notte di Natale in cui tutto è possibile. Con toni divertenti e sarcastici dentro c’è il racconto di quella piccola grande tragedia che a cadenza annuale colpisce la totalità delle famiglie italiane: l’arrivo delle feste e il conseguente carico di impegni, regali, fatica, addobbi, litigi, riappacificazioni, sperando di trovare anche un po’ di magia. Dice Ivan Cotroneo, autore e regista di tutto il progetto, film natalizio compreso: ”Il Natale della mamma imperfetta è un racconto speciale, rispetto alle cinquanta storie da otto minuti che hanno composto le prime due serie.

La protagonista è Chiara Guerrieri, madre, moglie da dodici anni, lavoratrice a tempo pieno, una donna come tante che grazie alla sua ironia riesce a fare del racconto delle sue giornate una specie di opera buffa condita di paure, immaginazioni, momenti da musical, in bilico fra la realtà e la fuga nell’immaginazione. E’ lei, parlando direttamente allo spettatore, che tiene le fila del racconto e fa una promessa: Per questo Natale, niente retorica, raccontiamo le cose come stanno”. Il Natale della Mamma Imperfetta vuole essere un omaggio, Cotroneo dice ”una dedica di nascosto”, a chi pensa che la magia possa esistere solo nelle vite degli altri, nei film, nella fantasia, un invito a ritrovarla nella vita di tutti i giorni.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.