Emma Stone: “Sono una star, ma non mi piace il mio cervello”

Emma Stone: "Sono una star, ma non mi piace il mio cervello"

ROMA – “Il primo film era di tre anni fa e in tre anni si cresce, si cambia. Da allora sono maturata insieme a Gwen e ora le ho dato maggiore profondità e molto di me”. Emma Stone è ancora la fidanzata dell’Uomo Ragno in “The Amazing Spider-Man 2 Il potere di Electro” (nei cinema italiani dal 23 aprile), al fianco sempre di Andrew Garfield, suo compagno anche nella vita.

Intervistata da “Io donna”, in edicola sabato 5 aprile, l’attrice racconta i suoi trucchi per passare inosservata, ora che è diventata una star: “Tendo ad abbassare la voce in modo che non mi sentano. Così sono anche costretta a pensare bene, prima di parlare”. Dopo la campagna promozionale per il film, andrà “in riva all’Oceano, a nuotare e a riposare”. Qualcosa che la irrita? “Il mio cervello, a volte“.

Potrebbero interessarti anche...