Categorie
benessere

Perdere peso dopo Natale: segui questi consigli se vuoi dire addio ai chili in più

Ora che anche l’Epifania è passata, è ufficialmente conclusa la stagione delle abbuffate natalizie. Quindi, se dopo queste ultime settimane la bilancia non è il tuo miglior alleato e hai deciso di perdere peso, la domanda è chiara: quali sono i consigli che dovresti seguire? La verità è che è sempre meglio prevenire che curare. Non avremmo dovuto perdere il controllo del cibo durante le feste. Eppure è successo, come rimediare allora?

Juana Coronado, medico della Clínica Mira + Cueto, spiega a Hola: “Se hai deciso di perdere peso dopo Natale è perché evidentemente ti sei accorto di essere un po’ in sovrappeso. Ma i chili non vengono presi da un giorno all’altro e non si perdono così velocemente come vorremmo. Logicamente influirà anche quanto è l’eccesso di peso. Non è lo stesso perdere 5 chili rispetto a 10 e se sei una persona con tendenza ad ingrassare, a Natale puoi prendere in media 3-4 chili. Prima inizi a includere nel tuo stile di vita cambiamenti comportamentali, dieta ed esercizio fisico, meglio è”.

Leggi anche:  8 consigli per attivare il metabolismo e dimagrire (senza andare in palestra).

Un obiettivo chiaro

Secondo l’esperta, è consigliabile avere un obiettivo e una motivazione molto chiari in modo da poter ottenere ciò che si vuole. “Se c’è un giorno in cui non sei riuscito a controllare la tua dieta, non disperare. È un processo lungo e che richiede disciplina e non dobbiamo gettare la spugna”.

Cosa possiamo fare per sbarazzarci dei chili in più in modo sano? “Il problema del sovrappeso è multifattoriale e richiede un approccio globale. I 3 pilastri fondamentali su cui focalizzare il nostro dimagrimento sono la modificazione comportamentale, l’alimentazione e l’esercizio fisico” spiega il medico, che consiglia di mettersi sempre nelle mani di un professionista. “Adatterà la tua dieta alle tue condizioni nutrizionali, fisiche e mediche. Si tratta di seguire la tua dieta e non quella degli altri, quella che ha fatto bene ad un amico potrebbe non funzionare con te. Cerca l’equilibrio, non gli estremi”.

Indirizza il cibo alla tua lista della spesa

Quali alimenti non possono mancare nella nostra dieta se il nostro obiettivo è perdere peso? Dobbiamo tenere a mente gli alimenti che non dovrebbero mancare nella nostra lista della spesa in questi primi giorni dell’anno. Il medico consiglia quelli ricchi dal punto di vista nutrizionale ma poco calorici e che, per di più, siano anche soddisfacenti.

-La specialista parla dell’importante ruolo delle le verdure, che forniscono fibre, vitamine antiossidanti come la vitamina C ed E e minerali come ferro, zinco, rame, magnesio, potassio. Inoltre, hanno un alto contenuto di acqua, che conferisce loro proprietà diuretiche. Possiamo scegliere tra una grande varietà di verdure come carciofi, spinaci, asparagi che sono diuretici, oppure cipolla, porro e sedano, che sono diuretici e sazianti.

-Anche carboidrati a lento assorbimento, come riso, pasta o cereali (è importante mangiarli in modo controllato, se facciamo esercizio ed è meglio non assumerli di sera), nonché proteine ​​di origine animale e vegetale (carne, meglio pesce azzurro che sono una buona fonte di acidi grassi di buona qualità).

-E frutta , come pompelmo, arance o kiwi, che sono ricchi di antiossidanti come vitamina C e bioflavonoidi. Senza dimenticare l’ananas, che aiuta a depurare l’organismo. Oppure i pomodori: ricchi di licopene che è un eccellente antiossidante.

-E, infine, non dimenticare l’olio extravergine d’oliva, che fornisce vitamina E e antiossidanti. Fai attenzione però con la quantità, poiché 1 grammo di grasso ha 9 kilocalorie.

L’importanza della pianificazione

A volte la chiave è cambiare semplici abitudini quotidiane, che possono aiutarci a perdere peso. L’esperto di Mira + Cueto ne riassume alcune:

– Pianificazione dei nostri menu e della nostra lista della spesa.

-Non improvvisare. Non andare mai a fare la spesa quando sei affamato o senza una lista della spesa ben definita.

– Evita di avere in casa o almeno in vista quei cibi che sai ti piacciono e che non dovresti mangiare.

– Muoviti: segui dei tutorial in casa, fai una passeggiata, pratica uno sport che ti piace e che è adatto alle tue condizioni fisiche. Una buona opzione è camminare 45 minuti al giorno e salire le scale. Prendi l’auto solo quando è necessario e, quando prezzi i mezzi, scendi una o due fermate prima e cammina fino a destinazione.

-Inoltre, controlla l’apporto calorico.

È importante mangiare lentamente, masticare il cibo e assaporarlo. Il pasto dovrebbe durare almeno 20 minuti, che è il tempo necessario perché l’ordine al cervello arrivi lo stimolo di sazietà.

Porta sempre con te del  cibo sano, come frutta o yogurt. Così se avrai fame potrai ricorrere a uno snack ipocalorico.

Cene leggere e analcoliche

Controlla il consumo di alcol. Limitati a un solo bicchiere di vino ogni tanto, evita liquori e cocktail superalcolici e ricchi di zuccheri.

Fai cene leggere e non andare a letto subito dopo cena. Lascia passare un paio d’ore per facilitare la digestione.

Non saltare i pasti. “Voglio dire, non saltare il pranzo se sai che farai una cena sostanziosa perché in quel caso arriverai a cena più affamato e non sarai in grado di controllare bene l’assunzione di cibo” spiega il medico.

Ricorda di bere acqua: minimo 8 bicchieri al giorno. Puoi anche bere tè e infusi, facendo attenzione a non aggiungere zucchero.