benessere

Quanto spesso dovresti fare meditazione per trarne i benefici?

Meditazione contro stress e burnout mentale
Che la meditazione sia efficace per raggiungere il nostro benessere psico-fisico è più che confermato. Ma quanto bisogna meditare perché questa ci porti dei benefici tangibili? Chiariamo subito una cosa: dovresti meditare tutte le volte che vuoi e tutte le volte che farlo si adatta al tuo programma. È importante essere realistici con noi stessi e con i nostri programmi quando si cerca di impostare una pratica di meditazione, altrimenti finiremo per non farlo affatto.

Se stai cercando una risposta veloce, diciamo che la maggior parte delle ricerche sulla meditazione si basa su sessioni di 20 minuti una volta al giorno per sei-otto settimane. Per ottenere la maggior parte dei benefici, 20 minuti al giorno sono l’ideale. Ma non scoraggiarti se la vita e gli impegni si mettono in mezzo.

Inoltre, questi 20 minuti non devono necessariamente essere momenti di meditazione seduti. A volte si può fare camminando, o addirittura colorando.

Leggi anche: Cosa dice la scienza sugli effetti della meditazione.

Si può meditare troppo?

Sebbene esistano casi di monaci tibetani che meditano e digiunano fino a diventare mummie viventi e alla fine muoiono, la pratica meditativa quotidiana non comporta molti rischi fisici. Se trovi che la tua pratica ti sta facendo saltare le tue responsabilità quotidiane, tuttavia, considera di ridurre.

Sebbene la ricerca sugli effetti collaterali della meditazione sia ancora scarsa, uno studio ha scoperto che gli effetti indesiderati erano più probabili nelle persone che praticavano per più di 20 minuti. I partecipanti intervistati hanno riferito ansia, depersonalizzazione, mal di stomaco, mal di testa e vertigini.

Quanto tempo dovresti praticare la meditazione per sessione?

C’è poco rischio nella troppa meditazione, ma non c’è alcun beneficio nel farne una maratona. Non forzare una pratica più estesa nella ricerca dei benefici se una sessione giornaliera di 20 minuti si adatta meglio al tuo programma. Se hai tempo e voglia di fare sessioni più lunghe, sentiti libero. Non hai bisogno di uno studio per sapere se quei 10 minuti in più ti aiutano a sentirti meglio e con i piedi per terra.

Se sei abbastanza impegnato da rendere impossibile trovare 20 minuti nella tua giornata, ciò non significa che meditare non faccia per te.

Anche un momento, o un minuto, può creare un cambiamento nel tuo umore. Molti di noi hanno la visione di una persona seduta a gambe incrociate, ma non è l’unica forma di meditazione. Forse il momento è di tre respiri profondi dentro e fuori mentre stai allacciando il tuo bambino al seggiolino auto. Forse è trovare un po’ di tranquillità durante una passeggiata nei boschi. Oppure mentre assapori un cappuccino la mattina presto.

Leggi anche: Meditazione contro lo stress: 10 buoni motivi per praticarla.

E se durante la meditazione la mia mente vaga?

I problemi di concentrazione non sono indicativi di quanto tempo dovresti meditare. Se la tua mente vaga per 10 minuti nella tua meditazione guidata di 20 minuti, non è solo normale, è previsto. Ci destreggiamo tutti tra dozzine di problemi durante il giorno. Se si infiltrano nella tua pratica meditativa, riporta la tua attenzione al centro della tua meditazione, che si tratti del suono delle campane tibetane, della sensazione e del ritmo del tuo respiro o di un mantra che hai scelto.