Categorie
benessere

Incoraggia la perdita di peso con la tecnica della dieta a zig zag

Il nome esatto, quando si tratta di sopravvivenza umana, è adattamento. Quando inizi a seguire una dieta ipocalorica, il tuo corpo non sa che lo stai facendo di proposito e non sa per quanto tempo andrà avanti questo nuovo stress. Quindi, si adatta per sopravvivere alla nuova situazione calorico. Ma questo può portare ad uno stallo nel dimagrimento, cosa non ottimale se hai come obiettivo la perdita di peso. Un modo per superare questo stallo, è seguire una dieta a zig zag.

Che cos’è la dieta a zig zag?

Definita anche “ciclismo calorico” o “rialimentazione”, la dieta a zig zag è una tecnica nutrizionale che comporta la modifica del numero di calorie assunte al giorno, per tutta la settimana. Si tratta di un modo per non far mai assuefare l’organismo ad un introito calorico.

La pratica generale prevede quattro giorni di cambiamento e tre giorni di permanenza invariata: alcune persone preferiscono cinque giorni di cambiamento e due giorni uguali, o addirittura ogni giorno.

Con questo regime alimentare, si deve fare un conteggio delle calorie e ogni giorno deve cambiare la quantità di assunzione. Se lunedì consumerete 1200 calorie, magari mercoledì 1600, martedì 1300 e così via.

Perché dovresti seguirla?

La dieta a zig zag può essere un ottimo strumento per superare il famoso “stallo” in una dieta. Può anche essere modificato per adattarsi alle tue esigenze caloriche personali. La tua linea di base calorica sarà quella del momento in cui questo stallo ha preso il sopravvento. Potresti essere un atleta di resistenza che mangia 3.500 calorie al giorno, o qualcuno che cerca di perdere peso a 1.200 calorie.

Tieni presente che se sei sceso a 1.200 calorie e non stai perdendo peso, con ogni probabilità  non stai mangiando abbastanza, quindi non andare sotto le 1.200 quando fai un ciclo di zig zag.

Indipendentemente dal piano che segui, il tuo corpo ti dirà se è stata una buona idea. I tuoi allenamenti dovrebbero migliorare quasi immediatamente e/o la bilancia dovrebbe spostarsi entro la settimana.

Come una dieta a zig zag può aiutare a dimagrire e contrastare uno stallo

Diciamo, ad esempio, che stai assumendo 1.500 calorie al giorno e hai perso peso. Ma ora la tua perdita di peso è stagnante. Questo perché il nuovo te più in forma ha una composizione corporea diversa rispetto al primo te. Hai più muscoli e un metabolismo basale (BMR) più alto.

Se non hai raggiunto il tuo obiettivo di peso sano e vuoi continuare a perdere peso, devi mangiare di più . Questo perché 1.500 calorie non sono più sufficienti e il corpo cerca di difendersi in diversi modi, incluso il rallentamento del metabolismo.

Supponiamo che tu esegua un calcolo delle calorie e determini che hai bisogno di 1.500 calorie al giorno. Non devi assolutamente saltare direttamente a 2.500 calorie. In primo luogo, causerebbe uno shock al tuo organismo e, in secondo luogo, i calcolatori, anche quelli sofisticati come l’ equazione di Mifflin St. Jeor  forniscono solo cifre approssimative. Quindi, se non sei sicuro al 100% del primo numero, non puoi essere sicuro nemmeno del secondo.

La cosa più efficace da fare è zigzagare sottilmente il tuo apporto calorico, fondamentalmente spostando le calorie in piccole quantità che non superano le tue esigenze, ma sono comunque abbastanza per farti capire se stanno aiutando.

In questo caso, la dieta a zig zag consiglia di assumere 1.800 calorie al giorno da tre a quattro volte settimana, e 1.500 calorie negli altri giorni. Nota come risponde il tuo corpo. 

Come si cambia il numero di calorie nella dieta a zig zag?

Più sei attivo, maggiore è il numero di calorie che dovresti aggiungere o sottrarre. La maggior parte delle persone si muove in un intervallo da 200 a 500 calorie al giorno0. La maggior parte delle persone rimarrà nell’intervallo da 200 a 300 calorie. 

Per la maggior parte, questo ciclo calorico va bene per lunghi periodi di tempo. 

Leggi anche: Sono a dieta, perché non perdo peso? Cosa probabilmente stai sbagliando

In che modo il metodo a zig zag è diverson dal digiuno intermittente e da quello yo-yo?

A differenza della dieta yo-yo, lo zig zag non influirà negativamente sul tuo metabolismo. Fare la dieta yo-yo significa assumere un numero malsano di calorie per settimane alla volta e poi recuperare tutti i chili persi. Mangiare in questo modo mette il tuo corpo in uno stato di stress per un periodo prolungato, che può  devastare i tuoi ormoni dello stress.

Invece, il ciclo delle calorie ti fa mangiare quantità diverse ogni giorno in modo controllato e ragionevole, che è più un modo naturale di mangiare. Semmai, ha l’effetto opposto sui tuoi ormoni, convincendo il tuo corpo che sei in una situazione meno stressante, quindi è meno incline a trattenere le riserve di carburante di emergenza (grasso corporeo) o a rallentare i sistemi energetici.

Per quanto riguarda il digiuno intermittente, sono due cose completamente diverse. Con il digiuno intermittente non si mangia affatto per lunghi periodi che vanno dalle 15 alle 24 ore, sfruttando lo stato di stress per forzare i cambiamenti fisiologici.

Con la dieta a zig zag, continui a mangiare tutto il tempo, solo in quantità diverse, e cerchi di ridurre al minimo lo stato di stress.