Accelera il metabolismo con 7 tips furbe e sane

accelerare il metabolismo

Se vuoi dimagrire in modo sano ed efficace, aumentare l’efficienza del metabolismo è fondamentale. Un metabolismo veloce, infatti, ci permette di perdere peso più facilmente.

Dare una scossa al proprio metabolismo non è impossibile.

L’importante è puntare sulle soluzioni migliori e più furbe.

Cos’è il metabolismo e come funziona

Il metabolismo non è altro che l’insieme dei processi biochimici indispensabili per produrre energia a partire da ciò che introduciamo con l’alimentazione.

Il nostro corpo, infatti, riceve i nutrienti e li utilizza a seconda delle richieste dell’organismo.

Viene da sé che i fattori importanti del metabolismo sono il cibo e il consumo energetico, ma non solo. In questo delicato equilibrio entrano in gioco anche fattori come la genetica, l’età, lo stile di vita, il livello di allenamento fisico e la corporeità.

Velocizzare il metabolismo basale

Il metabolismo basale, cioè l’energia che serve per vivere, a riposo, è generalmente determinato da fattori genetici.

Ma velocizzare il nostro metabolismo basale attraverso metodi naturali in grado di “ingannare” la genetica è possibile.

Vediamo allora 7 modi naturali per accelerare il proprio metabolismo.

Magnesio

Minerale fondamentale per molti fattori ma soprattutto per dare energia al metabolismo.

Gli alimenti ricchi di magnesio sono: verdure a foglia verde tra cui gli spinaci, pesce halibut, frutta secca come mandorle, anacardi e arachidi. Fagioli di soia (edamame), cereali integrali, miglio, grano saraceno, avena, germe di grano, cacao e legumi (soprattutto fagioli dell’occhio e lenticchie).

Proteine

Per sbloccare il metabolismo, le proteine sono nostre alleate. Dovresti inserire delle proteine sane ad ogni pasto. Questo ti permetterà di apprezzare un aumento del tasso metabolico superiore a quello che accade con carboidrati e grassi.

Che le proteine siano un aiuto naturale a velocizzare il metabolismo lo dimostrano anche diversi studi. Come una ricerca del 2014 condotta da un team della Yale University School of Medicine. Questo studio ha analizzato i meccanismi grazie ai quali le proteine favoriscono la riduzione del peso e del grasso corporeo.

Vitamine B

Sono molto importanti per la salute del nostro organismo. Nello specifico, questo gruppo di vitamine svolge un ruolo fondamentale nella sintesi del DNA, nel sistema nervoso centrale, nel metabolismo di carboidrati, grassi e proteine ​​e nella produzione di energia.

Un apporto inadeguato di vitamine B può causare sintomi di stanchezza e depressione. Incide inoltre nel rallentamento del metabolismo e nell’aumento del rischio di sviluppare malattie croniche.

Fortunatamente le vitamine B possono essere assunte tramite alcuni alimenti.

I cibi ricchi di questo gruppo di vitamine includono spinaci, asparagi, legumi (soprattutto fagioli di soia e fagioli neri). Melone, banane, broccoli, patate, pesce (in particolare tonno), ortica, germe di grano, nocciole, mandorle, noci, frattaglie e uova.

Velocizza il metabolismo con spuntini regolari

Gli spuntini ci aiutano a non arrivare affamati al pranzo e alla cena. Inoltre, ci regalano energia psico-fisica e aumentano l’attività metabolica, a patto ovviamente che questi siano sani.

Fare spuntini regolari ci aiuterà ad evitare quella “sindrome” da fame eccessiva che poi porta al sovrappeso perché ci si strafoga tutto in una volta, mangiando di tutto e in fretta.

Per mantenere il metabolismo attivo ed evitare i sintomi di stanchezza, gli esperti consigliano di fare uno spuntino ogni 2 ore, bilanciando porzioni di carboidrati sani e proteine.

Si consigliano: crostini integrali con qualche fetta di bresaola, hummus con verdure crude come carote o finocchi, una mela con un pezzetto di formaggio a basso contenuto di grassi.

La combinazione di proteine ​e carboidrati è importante in quanto aiuta a regolare i livelli di zuccheri nel sangue e la sensazione di sazietà.

Idratazione

Bere acqua ci aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso diminuendo anche il gonfiore alla pancia. E’ inoltre un ottimo modo per accelerare il metabolismo proprio perché favorisce le funzioni renali.

Se poi beviamo acqua fredda (non ghiacciata!), il corpo richiederà più dispendio di energia per riportare la propria temperatura ai livelli ottimali, accelerando così il metabolismo.

Attività fisica

Quando si vuole accelerare il metabolismo l’esercizio fisico è fondamentale. Non è necessario sacrificare ore e ore in palestra, basta anche una camminata veloce di 40 minuti ogni giorno per bruciare circa 250 calorie e attivare il nostro metabolismo, che verrà accelerato per altre 2-4 ore incrementando la capacità dell’organismo di bruciare più calore.

Non eliminare le calorie

Privare il nostro organismo di calorie non è una buona scelta in quanto porta ad un rallentamento dell’attività metabolica.

Il cibo stimola la produzione di energia necessaria per la digestione attraverso il processo della termogenesi indotta (TID). Se si tolgono calorie, le calorie bruciate mentre si mangia diminuiscono notevolmente, e così il tasso metabolico.

Il metodo migliore per mantenere attivo il metabolismo è quello di scegliere cibi leggeri e cotti in modo semplice e mangiare pasti regolarmente, non rinunciando agli spuntini e alla colazione.

Foto in evidenza di Andrew West da Pixabay

Potrebbero interessarti anche...