Categorie
bellezza

Dieta dimagrante, da evitare Dukan, baby food, del ghiaccio…

ROMA – Dieta dimagrante last minute? Meglio di no. Anche se la prova costume è ormai alle porte (e da qualcuna è stata già affrontata), bisogna cercare di evitare che una dieta intensa ci lasci non solo con qualche chilo di meno, ma anche con meno salute.

Ecco allora quali sono le diete non proprio indicate, soprattutto non per tutti e non per lungo tempo.

  • Dieta Dukan: rischio problemi ai reni e al fegato. Questa dieta iperproteica che prevede l’esclusione dei carboidrati rischia di affaticare i reni e priva l’organismo di nutrienti importanti come, appunto, i carboidrati, fondamentali per il sistema nervoso. Chi la segue spesso si ritrova con dei livelli di colesterolo più alti di quando l’ha iniziata e le ossa impoverite dal calcio. Per la calcificazione, infatti, i carboidrati sono fondamentali.
  • Dieta con un solo alimento: si rischiano carenze nutritive. Qualunque sia l’alimento scelto, anche sano come il minestrone o un centrifugato di frutta, questo tipo di dieta priva l’organismo di nutrienti necessari. Nessun alimento è in grado di fornire al corpo tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Se proprio si vuole seguire una dieta simile, non si deve andare avanti per più di una settimana.
  • Dieta del ghiaccio: si rischiano ulcere. Questa dieta può essere seguita solo se si limita il consumo di acqua ghiacciata ad un litro al giorno. Oltre questa soglia c’è il pericolo di ipotermia, di avere un blocco delle funzioni intestinali e avere ulcere gastriche ed esofagee. 
  • Dieta baby food: rischio di carenze nutritive. E’ la dieta delle star di Hollywood, seguita da Jennifer Aniston, Madonna, Gwyneth Paltrow e Reese Witherspoon. Prevede il consumo di 14 vasetti di omogeneizzati al giorno. Solo ogni tanto concede un pasto vero. Le conseguenze, ovviamente, sono carenze di nutritivi fondamentali, oltre ad un perenne senso di fame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.