Categorie
bellezza

Dieta del limone: menù, come funziona, quanti chili si perdono

ROMA – Dieta del limone: menù, come funziona, quanti chili si perdono. Vuoi perdere qualche chilo in vista dell’estate? Scopriamo insieme la dieta del limone, un regime alimentare detox altamente sgonfiante e detossinante. Amata da star del calibro di Jennifer Aniston e Beyoncé, questa dieta ha, come dice il nome, protagonista il limone, alimento dalle proprietà depuranti, drenanti e detossinanti. Ideata dalla dottoressa Marine André, questa dieta che non deve essere seguita per più di due settimane va bene per sgonfiare la pancia in vista della bella stagione. Questo regime alimentare promette di far perdere fino a 3 chili a settimana. La dottoressa ha spiegato:

“Il limone facilita la depurazione dell’organismo, aiuta a placcare il senso di fame e a eliminare le tossine accumulate perché è un forte diuretico”.

La particolarità della dieta del limone ideata dalla dottoressa Andrè è quella di dover assumere ogni giorno una specifica bevanda che si prepara utilizzando i seguenti ingredienti: 30 cl di acqua, 2 cucchiai di succo di limone, 2 cucchiai di sciroppo d’acero e un pizzico di pepe di cayenna. Questo succo va bevuto ogni mattina appena svegli e ogni sera poco prima di andare a dormire, ma anche subito dopo lo spuntino di metà mattina e di metà pomeriggio. Questa bevanda riattiverebbe immediatamente il metabolismo e favorirebbe il transito intestinale. 

[ Puo interessarti anche il menù della Dieta Plank].

La dieta del limone prevede però anche uno schema alimentare preciso da seguire, con alimenti che vanno inseriti quotidianamente nel corso della giornata, principalmente principalmente yogurt, frutta fresca e secca, avena in fiocchi, insalata di verdure, pane integrale, zuppe, legumi, pesce, petto di pollo, uova, pane e pasta integrale.

Ma vediamo il menù settimanale cosa prevede: a colazione, uno yogurt al cui si può aggiungere frutta fresca e due cucchiai di avena. A metà mattina8 mandorle e di nuovo il succo di limone. A pranzo, insalata condita con limone e pane integrale o, zuppa di verdure o legumi oppure gamberetti e avocado sempre con l’aggiunta di limone. Per merenda, verdure crude, oppure frutta fresca oppure un paio di biscotti d’avena e il bicchiere di acqua e limone. A cenapesce alla griglia condito con succo di limone e olio extravergine di oliva oppure petto di pollo o una frittata accompagnata da verdure o, pasta integrale alle verdure. Prima di andare a letto, la solita bevanda con limone.

Questa dieta funziona? Gli esperti sono d’accordo nell’ammettere che nel breve periodo questa dieta faccia perdere davvero i chili in più ma si mostrano scettici nei confronti di questo regime alimentare in quanto considerato drastico e poco vario. Secondo alcuni nutrizionisti, infatti, il tanto temuto effetto yo-yo è dietro l’angolo: lì per lì si dimagrisce ma poi il peso si recupera appena si ritorna a mangiare normalmente.

Dopotutto la dieta del limone rientra nelle famose “diete lampo” che, a causa dell’improvvisa esclusione di determinati alimenti dal regime alimentare possono provocare sbalzi metabolici. Proprio per tale ragione le diete lampo possono essere affrontate solamente dalle persone perfettamente in salute e, soprattutto, dovrà essere un dietologo a stabilire se la dieta da noi scelta sia effettivamente fattibile.

Infine, ricorda che ogni notizia o consiglio su diete o regimi alimentari contenuti nel sito devono intendersi al solo scopo informativo. Tali informazioni non devono mai sostituire la consulenza personalizzata di un medico dietologo o nutrizionista. Pertanto, ogni decisione presa sulla base di queste indicazioni dev’essere intesa come personale e secondo propria responsabilità. Un programma alimentare indicativo infatti, non può in ogni caso sostituirsi alle scelte del Medico, che rimane sempre il decisore ed il responsabile finale.