Chirurgia estetica, ultimi trend: filler e botulino anche a 20 anni

Chirurgia estetica, ultimi trend: filler e botulino anche a 20 anni

ROMA – Epilazione definitva con il laser, rimozione dei tatuaggi, filler e botulino per riempire le aree del viso più rilassate, anche a 20 anni: sono questi i trend della chirurgia estetica in Italia. Interventi che sfiorano ogni anno la cifra di 8 milioni. Le zone più interessate sono i classici viso, mani e decolleté. 

Nel complesso le donne italiane preferiscono (otto su dieci) l’ago al bisturi. Con un inconveniente: la chirurgia dura di più. Così un lifting in sala operatoria dura fino a 6 anni, mentre un trattamento analogo di medicina estetica va ripetuto ogni sette mesi.

Ultima novità del campo è l’uso del botulino per togliere le cosiddette “zampe di gallina”, cioè quelle rughe d’espressione che si formano intorno agli occhi con il passare degli anni.

Molto richiesta anche la biorivitalizzazione cutanea: si tratta di una serie di piccole iniezioni con cui si introducono prodotti che stimolano la crescita cellulare . Questo trattamento viene chiesto anche dalle donne di appena 20 anni, soprattutto dopo l’estate, quando la pelle è provata dall’esposizione ai raggi del sole.

Ci sono poi alcuni trattamenti che interessano sia uomini sia donne, anche se in generale in Italia su dieci pazienti di chirurgia estetica nove sono donne: sono l’epilazione laser e la rimozione di macchie e discromie dalla pelle.

 

 

Potrebbero interessarti anche...