Truffa storia d'amore, è epidemia: si fingono innamorati per rubare soldi

Truffa storia d’amore, è epidemia: si fingono innamorati per rubare soldi

10 Febbraio 2014 - di Claudia Montanari

ROMA – Viene chiamata “romance scam”, sta spopolando in america e sta prendendo piede anche in Italia. È la “truffa della storia d’amore”, ovvero il raggiro di una persona conosciuta sul web della quale il truffatore si finge follemente innamorato per rubargli soldi.



La notizia delle “truffe d’amore” la diffonde il Wall Street Journal in un articolo a firma di Miriam Jordan e viene ripreso qui in Italia da Giornalettismo che scrive:

“Le ‘truffe romantiche’ – spiega il quotidiano americano – sono diventate così frequenti che nel 2012 la statunitense Federal Trade Commission ha creato un’apposita sezione per affrontarle. Secondo la FTC, agenzia indipendente per la tutela dei consumatori, lo scorso anno sarebbero state raccolte denunce di utenti truffati per un totale di 105 milioni di euro, stessa cifra che sarebbe stata frodata l’anno precedente. È preoccupato anche il Criminal Investigation Command dell’esercito americano, secondo il quale il problema rappresenta una vera e propria «epidemia». Stando a quanto spiegato dal portavoce Chris Grey sarebbero alcune centinaia ogni mese le segnalazioni di persone ingannate dai profili falsi di soldati impegnati in guerra. «Gli autori delle truffe – spiegano gli investigatori – chiedono soldi per lasciare l’esercito, per raggiungere di nuovo casa o semplicemente per pagare le spese mediche per le ferite da combattimento»”

I CASI PIU’ ECLATANTI DI TRUFFA DA STORIA D’AMORE:

“Il Wsj cita la storia di un fantomatico imprenditore del Connecticut che, grazie ai suoi modi gentili, sarebbe riuscito a farsi inviare 15 mila dollari da una vedova di 67 anni conosciuta sul sito di incontri ChristianMingle.com. Dopo tre mesi di rapporto virtuale con tanto di corteggiamento l’uomo avrebbe finto in maniera convincente di essere in difficoltà economiche e di aver bisogno di denaro per sviluppare un particolare progetto in Nigeria. «Avevo perso mio marito – ha poi raccontato la donna truffata – stavo solo cercando di trovare l’amore come tutti gli altri»”