Categorie
attualità

100 piani per le nuove “Torri Gemelle”: saranno le più alte di NY

NEW YORK – Se esiste un paese che non conosce la parola “arresa”, sono di certo gli Stati Uniti. L’11 Settembre del 2001, con il disastro della caduta delle Torri Gemelle, ha segnato una data emblematica per l’America e per tutto il mondo, ma gli Stati Uniti non si sono mai arresi. Fin dal primo giorno della tragedia l’intero paese ha lottato duramente per dare “nuova vita” al luogo in cui vi erano le “Twin Tower” ed ecco che oggi il grattacielo “One World Trade Center”, sito nel luogo del disastro, ha raggiunto i cento piani. I lavori vanno ancora avanti a Lower Manhattan e manca poco più di un metro e duecento metri perché la torre principale diventi l’edificio più alto di New York. Gli editori Conde Nast hanno firmato un accordo per spostare i propri uffici nel nuovo grattacielo, che avrà 104 piani e misurerà oltre 541 metri.

Ma gli Stati Uniti non si fermano, e la fine dei lavori e l’apertura sono previsti per l’anno prossimo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.