Zurigo cerca candidati per studio del botox sul cervello

botox chirurgia plastica

ZURIGO – L’uso del botulino per i trattamenti estetici sta diventando sempre più diffuso. Ora, l’Istituto di neuroinformatica del Politecnico Federale e dell’Università di Zurigo vuole studiare come reagisce il cervello alla tossina botulinica. Allo studio clinico hanno preso parte finora 5 persone. L’istituto zurighese, che ha pubblicato un annuncio su un sito Internet di appuntamenti e scambi (ronorp.net), è ancora alla ricerca di 25 candidati.

“Obiettivo della ricerca è studiare le interazioni fra le percezioni sensoriali e i movimenti dei muscoli”, ha dichiarato all’agenzia stampa elvetica Ats il responsabile dello studio, Arko Gosh, confermando una notizia di ’20 Minuten’. Con le iniezioni di botox è possibile studiare cosa succede prima che un muscolo si paralizzi, ciò che non si può fare ad esempio con le persone paraplegiche, ha precisato il ricercatore.

Le iniezioni vengono effettuate presso la clinica di chirurgia plastica dell’università di Zurigo. I volontari devono essere persone che già hanno pensato di ricorrere alle iniezioni di botox. Chi però si fa avanti soltanto per una questione di soldi verrà scartato, ha avvertito Gosch.

 

Fonte: Adnkronos

Potrebbero interessarti anche...