Categorie
attualità

Latte nelle vene invece di fisiologica, bimbo muore

ROMA – Un errore fatale all’ospedale San Giovanni di Roma costato la vita ad un neonato di appena pochi giorni, a cui è stata iniettata una flebo con latte invece che con la soluzione fisiologica. Nato prematuro di 10 settimane, aveva lottato per sopravvivere a condizioni già difficile per un esserino così piccolo.

Il parto, avvenuto all’ospedale Grassi di Ostia ha preceduto la corsa alla Neonatologia del San Giovanni è lì sembrava avercela fatto. Invece il drammatico errore è costato la vita del bimbo, errore taciuto non solo dai medici del San Giovanni ma, cosa ancora più strana anche dalla mamma del piccolo. Proprio su questo sospetto silenzio la Procura ha aperto un’indagine.

Non la mamma del piccolo, una donna filippina, né i medici avrebbero denunciato il presunto l’errore. Quella cartella all’apparenza perfetta, sarebbe stata notata da un qualcuno della direzione dell’ospedale, che insospettito avrebbe denunciato il fatto alle autorità. La Procura ora ha aperto un’inchiesta per valutare eventuali errori sanitari e stabilire se vi siano state omissioni o tentativi di insabbiare quanto accaduto. Sarà ascoltata anche la mamma del piccolo, per capire le motivazioni per cui non ha sporto denuncia e se, come sospetterebbero gli inquirenti, la mamma avesse voluto disfarsi del bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.