Categorie
attualità

Remi Sonaiya, prima candidata donna alla presidenza della Nigeria

ABUJA (NIGERIA) – Remi Sonaiya, prima candidata donna alla presidenza della Nigeria. A 60 anni è la prima rappresentante del “gentil sesso” a voler ambire alla guida di un Paese tanto complicato dal punto di vista geopolitico come quello africano. In prima linea contro i jihadisti di Boko Haram, Remi è una professoressa di francese in pensione. In vista delle elezioni che si terranno il prossimo 28 marzo, ha deciso di sfidare i suoi avversari maschi in uno Stato in cui solo sette senatori su 109 sono donne e tutti i 36 governatori sono uomini.

Il suo programma punta sulla lotta alla corruzione e sull’emancipazione femminile anche in campo politico. Rispetto al primo punto ha affermato: “La nostra arretratezza dipende dall’incapacità di scegliere le persone giuste come leader”. Sonaiya è convinta del fatto che “solo chi conosce i propri diritti può difenderli”. E questo non a caso è il suo motto. Un monito a tutti i politici uomini che ritengono di poter legiferare sulle donne, senza che queste dicano la loro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.