Patrizia Mirigliani, molestie vip?: “Orgogliosa di Clarissa Marchese”

clarissa-marchese-patrizia-mirigliani

ROMA – Patrizia Mirigliani elogia la ex Miss Italia Clarissa Marchese, che ha denunciato di essere stata molestata dal regista Fausto Brizzi. La ex tronista di Uomini e Donne ha raccontato di quanto sarebbe accaduto all’interno degli studi del regista. Clarissa ha lanciato un monito a tutte le ragazze: “Io ho detto di no, si deve andare avanti dicendo di no a chi chiede qualcosa in cambio (…) la mia è stata una violenza psicologica”.

“Magari il cinema l’avrei fatto. Magari oggi sarei un’attrice. Ma quando ho incontrato Brizzi di quel mondo non sapevo nulla. Le sue molestie, pesanti, mentre eravamo soli nel suo studio: ‘Cosa accadrebbe se ti chiedessi di spogliarti totalmente?’. E poi: ‘Spogliati, per farti lavorare devo potermi fidare di te’. E’ come se avessero sporcato i miei sogni. Ho avuto la forza di dire di no. Ho chiuso dietro di me la porta di quel loft, ho detto addio al cinema e ho cambiato strada”.

Sono orgogliosa di Clarissa, ragazza onesta e coraggiosa – ha detto Patrizia Mirigliani a Il Giornale – Con alle spalle una famiglia siciliana che le ha dato un’educazione impeccabile. Il modo con cui è andata via dalla casa di Brizzi sbattendo la porta dovrebbe essere un modello di comportamento per tutte le ragazze. Troppe, invece, si comportano diversamente“.

Allo stesso tempo, la figlia di Enzo Mirigliani specifica: “Le denunce andrebbero fatte quando le molestie avvengono, non 20 anni dopo. Inoltre in tali casi bisogna sempre rivolgersi alla magistratura”.

“(…) Chi ha subito una molestia deve avere il tempo di elaborare lo choc (…) Per la molestata le conseguenze rischiano di essere economicamente devastanti. E poi c’è la vergogna di dover confessare ciò di cui forse ci si è pentiti. A cominciare da quel fatidico no, mai detto”.

 

Potrebbero interessarti anche...