Categorie
attualità

Natale, al via l’ operazione “riciclo regali”: lo fa 1 italiano su 3

ROMA – Come si dice: occhio non vede, cuore non duole. Così l’importante è che l’artefice del regalo non lo sappia, eppure secondo una analisi della Coldiretti/SWG più di 1 italiano su 3 (il 36%) farà partire entro le prossime ore l’operazione di riciclo dei regali ricevuti ma indesiderati o non apprezzati. Tuttavia è bene sottolineare che, sempre secondo la stessa analisi, il 51% degli italiani ha dichiarato di non aver mai riciclato i regali e mai lo farà.

La tendenza a riciclare i regali è più diffusa tra i giovani e nell’ 82% dei casi – sottolinea la Coldiretti – avviene a favore di parenti e amici che possono apprezzare l’oggetto ricevuto in dono che nel 18% dei casi viene dato invece in beneficenza. Si diffonde anche l’uso di internet utilizzato da ben il 18% degli italiani favorevoli al riciclo dei regali.

I prodotti con il minor tasso di “riciclo” sono quelli dell’enogastronomia locale che – sostiene la Coldiretti – alimentano i momenti di convivialità e rappresentano una tradizione consolidata del Belpaese mentre più a rischio sono i capi di abbigliamento, i prodotti per la casa o quelli tecnologici che sono molto gettonati tra gli acquisti di Natale. Quest`anno – continua la Coldiretti – sono aumentati del 3% gli italiani che intendono riciclare i regali di Natale anche per effetto della crisi.

Per il Natale le famiglie italiane – conclude la Coldiretti – hanno speso per regali in media 263,6 euro, con un calo del 9% rispetto allo scorso anno, secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Deloitte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.