Categorie
attualità

Modella saudita mostra le braccia sui social: travolta dalla critiche FOTO

MUMBAI – Modella saudita mostra le braccia sui social, travolta dalle critiche. Pioggia di insulti per Safa Baig, moglie di Irfan Pathan, giocatore di cricket indiano. Come si legge sul sito pakistano The Express Tribune, l’uomo ha postato sulla sua pagina Facebook una foto in cui appare al fianco della moglie. Quest’ultima indossa l’abaya, ma nello scatto lascia intravedere gli avambracci. Inoltre, ha uno smalto rosso, ulteriore dettaglio che ha mandato su tutte le furie chi ha gridato allo scandalo. “E’ comportamento anti islamico“, hanno commentato molti utenti, sebbene a pubblicare l’immagine sia stato il marito.

Probabilmente l’intento di Pathan era solo quello di condividere con i suoi 4 milioni di fan un momento felice della sua vita di coppia, così come fanno molte altre celebrities nel mondo. Eppure, la sua spontaneità gli è costata cara, scatenando una polemica che si è manifestata in più di 13mila commenti su Facebook e 2mila su Instagram. Non è difficile ipotizzare che ad aver infastidito chi ha puntato il dito contro la splendida modella sia stato anche il suo tentativo di westernization, ovvero il volersi appropriare di un codice comportamentale proprio dell’Occidente ed estraneo alla sua cultura.  C’è però chi sostiene Safa Baig, sottolineando che non ci sia niente di male ad aver scoperto uno 0,1 per cento del suo corpo.

In queste ultime ore l’attenzione dei media mondiali si è focalizzata su un fatto di cronaca legato a un’altra modella saudita, nota sui social come Khulood. La giovane è stata interrogata e arrestata dalla polizia perché avrebbe postato su Snapchat un video in cui si mostra in minigonna con ombelico a vista mentre cammina nelle vie di una cittadina a nord di Riyad. Un comportamento che viola le leggi in vigore in Arabia Saudita. La giovane ha spiegato alle forze dell’ordine che il filmato è stato pubblicato a sua insaputa da un account che non le appartiene. Il suo caso ora è nelle mani del procuratore che dovrà decidere se incriminarla o meno per quel video.

Intanto però la vicenda ha generato un acceso dibattito tra chi la considera una fuorilegge e chi solo una modella che ha fatto ciò che nel mondo fanno milioni di donne: passeggiare un po’ scoperte. “Se fosse stata straniera, tutti avrebbero detto ‘quanto è bella’”, spiega chi la difende. Anche in questo caso, come per quello di Safa Baig, non tutti la pensano allo stesso modo. Su Twitter è stato lanciato un apposito hashtag (#demand_the_trial_of_Model_Khulood) per chiedere alle istituzione del Paese di processare la giovane.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.